File ai Caf per il reddito di Cittadinanza? Il M5S smonta la polemica: "Code inesistenti"

Attivisti del Movimento sono andati a verificare la situazione a Porta Futuro e in alcuni centri di assistenza fiscale cittadini: "Per alcuni la lezione delle urne non è bastata"

Decine di richieste ai Caf e a Porta Futuro, il job center al quartiere Libertà, per il reddito di cittadinanza dopo la vittoria del M5S? La notizia circolata ieri, secondo gli attivisti pentastellati pugliesi, è una "bufala". Il Movimento ha effettuato alcuni sopralluoghi per controllare la situazione: "Dopo aver girato alcuni Caf - spiegano -, senza scorgere neanche lontani tentativi di 'assalti', abbiamo deciso di recarci direttamente a Porta Futuro. Ingresso vuoto. Corridoi vuoti. Dell'assalto e delle file interminabili mattutine, neanche un superstite". 

"Ha vinto il M5S, dateci i moduli pe ril reddito di cittadinanza": il caso a Bari

Gli attivisti proseguono nel loro racconto: "All'ingresso alcuni addetti ci hanno subito spiegato che 'in realtà noi non abbiamo visto quasi nessuno, questa notizia ha lasciato di stucco anche noi. Ci hanno dunque fatto parlare con il direttore Franco Lacarra" che "per dovere di cronaca sottolineiamo essere il fratello del neoeletto deputato renziano Marco Lacarra (Pd)" il quale "in maniera molto schietta e onesta ci ha confermato che rispetto agli articoli letti non vi era stato alcun 'assalto' ma che è solo capitato, come gli capita sempre per qualsiasi provvedimento compresi quelli regionali, che alcune persone negli ultimi 3 giorni si siano recate a chiedere informazioni generiche sul reddito di cittadinanza. Abbiamo dunque chiesto al direttore di riportare la realtà dei fatti specificando di come si sia trattato di un fenomeno assolutamente normale e quotidiano per loro". Per il Movimento, "è evidente che la lezione di queste elezioni politiche a qualcuno non sia bastata" e che tra "falsi scandali e fake news", alle "prossime consultazioni elettorali il Movimento 5 Stelle volerà, da solo, oltre il 41%".

I chiarimenti di Porta Futuro

Nelle scorse ore, lo stesso job center del quartiere Libertà, con una nota pubblicata sulla propria pagina Facebook, ha fatto chiarezza sugli episodi:

"In questi giorni - si legge nel messaggio - stanno circolando notizie sul Reddito di Cittadinanza su tutti i media locali e nazionali. Alcuni cittadini sono passati dal nostro sportello per chiederci informazioni e approfondimenti su questo tema. Vogliamo chiarire che tutto ciò è normale nel nostro Paese: succede ogni volta che vengono divulgate notizie rilevanti per le politiche del lavoro e per la vita dei cittadini, come è avvenuto per altre proposte legislative promosse negli ultimi mesi. Il nostro compito è esattamente questo: informare e fornire chiarimenti su tutto ciò che riguarda le politiche del lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Dagli spostamenti tra regioni ai cenoni (vietati), il nuovo Dpcm e le misure al vaglio per Natale

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento