Regionali, nulla di fatto nel centrodestra: ancora rinviata la scelta sul candidato

Nessuna incoronazione per Francesco Schittulli. La decisione rinviata a data da destinarsi. Ma pesano molto le fibrillazioni romane dopo la catastrofe del voto in Emilia e Calabria

Sarà stato l’esito nefasto delle regionali di Emilia Romagna e Calabria. O il frastuono suscitato dalle parole  di Raffaele Fitto contro Berlusconi affinché si azzerino le nomine e si riprenda un nuovo cammino. Di sicuro il canovaccio è stato rispettato e così chi si aspettava una decisione definitiva ha dovuto accontentarsi della promessa “di un rapido aggiornamento”.

Ieri pomeriggio  i vertici di Forza Italia, Nuovo Centrodestra, Fratelli d’Italia, Movimento Schittulli, Puglia prima di tutto e Nuovo Psi si sono incontrati per comprendere il da farsi in vista delle regionali della prossima primavera. Le primarie sono state archiviate, anche perché i tempi sono stretti e l’idea di mettere in moto un cantiere appare come una inutile perdita di tempo, capace solo di avvantaggiare l’avversario.

Francesco Schittulli si aspettava una decisione definitiva sulla sua persona, anche in ragione dell’avvenuta apertura della campagna elettorale, ma i tatticismi hanno prevalso anche questa volta. Nonostante Angelino Alfano abbia ribadito che Ncd debba stare all’interno dell’alleanza, il leader locale Massimo Cassano lavora alla costruzione di un’asse con Udc per la formazione di una Costituente Popolare che potrebbe esprimere un proprio candidato da mettere sul tavolo delle decisioni. L’Udc, nei mesi scorsi, ha ricevuto aperture da parte di Emiliano e ciò ha fatto storcere il naso a diversi esponenti della coalizione. 

Ma ora tutto è rinviato e l’impressione è che ci si voglia un attimo fermare per comprendere che tipo sollecitazioni giungono da Roma. Gli ultimi risultati elettorali restituiscono la convinzione che Forza Italia stia perdendo terreno in modo rovinoso e in parecchi attendono di cambiare direzione di marcia, in primis l’ex delfino Fitto a cui sono legati molti consiglieri regionali. Domenica prossima ci saranno le primarie del centrosinistra. Dal 1 dicembre ci sarà un candidato ufficiale e da quel momento ogni giorno che passa, per il centrodestra, sarà un giorno perso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • I nomi del nuovo Consiglio regionale: la ripartizione dei seggi, ecco chi siederà in via Gentile

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento