Politica

Regionali, Ncd con la coalizione. Si va verso Schittulli ma non è il solo

Lunedì ennesimo incontro tra i partiti per decidere il candidato. Gli alfaniani sosterranno l'alleanza. Tra i papabili candidati spicca anche quello di dell'ex ministro della Difesa Mario Mauro

Massimo Cassano con Angelino Alfano

Ancora un altro incontro di discussione per il centrodestra pugliese. L’ordine del giorno è sempre lo stesso: chi sarà il prossimo candidato alle regionali? Dopo i tira e molla di ottobre, con tanto di riunioni programmate e sistematicamente rinviate, lunedì prossimo i quadri dirigenti dei partiti di centrodestra si ritroveranno per intavolare nuovamente la discussione.

La novità rispetto a pochi giorni fa è data dal fatto che Ncd farà parte della coalizione, dopo l’indicazione che ieri Angelino Alfano ha dato ai dirigenti regionali del suo partito, in primis Massimo Cassano. Che nei giorni scorsi non aveva nascosto l’idea di costruire una sorta di costituente popolare con l’Udc. Ma da Roma non hanno intenzione di proseguire su questa strada, soprattutto se non dovesse coincidere con il sostegno alla coalizione di centrodestra, segno inequivocabile di come le recenti aperture di Silvio Berlusconi all’attuale ministro dell’Interno vadano nella direzione di costruire un’unità strategico-politica anche al di fuori dei giochi romani.

Sul nome del candidato nessun commento ufficiale, anche se Francesco Schittulli appare come il più lanciato a sfidare uno tra Stefàno, Emiliano e Minervini nella prossima primavera. Messa da parte l’ipotesi primarie, Forza Italia dovrà comprendere che strada intraprendere anche confrontandosi con i vertici romani del partito. L’oncologo barese ha già aperto la sua campagna elettorale e di recente ha ricevuto l’invito di Raffaele Fitto a partecipare ai lavori  congressuali del suo tour “Oltre l’Europa”, un gesto di apertura che sta convincendo non pochi berlusconiani a rompere gli indugi e ad incoronare l’ex presidente della Provincia di Bari come candidato alla successione di Vendola in quel di Lungomare Nazario Sauro.

Ma il nome di Schittulli non è solo. Oltre a Nino Marmo, si parla anche dell’economista canosino Nicola Rossi, dell’ex ministro per la Difesa Mario Mauro (Popolari per l’Italia) senza escludere Antonio Di Staso di Forza Italia, che comunque pare non essere interessato al ruolo. Lunedì prossimo il quadro sarà più pulito, a meno che non si tratti dell’ennesima riunione convocata e rimandata per “aggiungere riflessioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regionali, Ncd con la coalizione. Si va verso Schittulli ma non è il solo

BariToday è in caricamento