Regionali 2020

I due Cera alla conferenza di Forza Italia per Fitto, la Lega s'infuria e lo attacca: "Prenda le distanze"

Ad affermarlo è il segretario regionale pugliese leghista, D'Eramo. Prosegue, dunque, senza sosta, il duello all'interno del centrodestra tra il Carroccio e il candidato presidente alle Regionali

"E’ decisamente imbarazzante la notizia della presenza del consigliere regionale Cera e di suo padre alla conferenza stampa di Forza Italia alla quale è intervenuto anche Raffaele Fitto". Ad affermarlo è il segretario regionale pugliese della Lega, Luigi D'Eramo. Prosegue, dunque, senza sosta, il duello all'interno del centrodestra tra il Carroccio e il candidato presidente alle Regionali 2020 scelto dalla coalizione dopo un confronto serrato durato mesi, con la Lega costretta ad accettare un ruolo da vice, senza ticket, per Nuccio Altieri, proposto dal partito diretto da Matteo Salvini.

Ieri, in un albergo barese, durante l'avvio della campagna elettorale di Forza Italia, non era passata inosservata la presenza di Angelo e Napoleone Cera. I due, rispettivamente padre, ex parlamentare Udc, e figlio, consigliere regionale de I Popolari, furono arrestati ad ottobre scorso con le accuse di concussione sugli appalti della Sanitàservice di Foggia. Una costola dell'inchiesta che coinvolgeva i Cera riguardava, per una vicenda diversa, quella in cui erano indagati il presidente della Giunta regionale Michele Emiliano e l'assessore regionale al Welfare, Salvatore Ruggeri su presunte irregolarità sulla nomina del Commissario dell'Azienda per i Servizi alla Persona 'Castriota e Corropoli' di Chieuti, in provincia di Foggia. 

Nei giorni scorsi era arrivata l'adesione dell'Udc alla squadra di liste a sostegno di Fitto: "Che la coalizione debba aprirsi ed essere inclusiva  - dice D'Eramo - è una opzione che però non può e non deve scivolare nel peggiore trasformismo di chi, ancora oggi, sostiene la sinistra, la giunta Emiliano e con lui è addirittura coinvolto in vicende che la magistratura sta approfondendo. La Lega intende cambiare il governo della Regione, ma soprattutto la cultura di governo in Puglia, segnando una decisa discontinuità con modelli del passato che tanto male hanno fatto ai pugliesi. Abbiamo chiesto il cambiamento e difenderemo con ogni sforzo tale principio che, per la Lega, non è derogabile. Vogliamo una Puglia nuova e diversa. Chiediamo quindi a Fitto ed a Forza Italia di prendere immediatamente le distanze da quanto riportato dalla stampa" conclude D'Eramo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due Cera alla conferenza di Forza Italia per Fitto, la Lega s'infuria e lo attacca: "Prenda le distanze"

BariToday è in caricamento