menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vito Crimi - Foto Ansa

Vito Crimi - Foto Ansa

Crimi ribadisce il 'no' all'intesa Pd-pentastellati per le Regionali: "Alleanza non si farà"

In un'intervista al Corriere della sera il capo politico del M5s risponde all'appello al "dialogo" rilanciato ieri dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: "Non si tratta di sprecare un'occasione, perché non c'è"

L'alleanza tra Movimento 5 Stelle e Pd per le Regionali in Puglia e Marche non si farà. Dopo la levata di scudi degli esponenti pentastellati pugliesi in difesa della candidatura di Antonella Laricchia, in risposta all'invito al "dialogo" con il Pd lanciato dal premier Giuseppe Conte, a frenare sull'idea di un accordo tra le due forze politiche è oggi Vito Crimi, capo politico del M5s.

"Non si tratta di sprecare un'occasione, perché non c'è, altrimenti l'avremmo colta al volo. Noi abbiamo il massimo rispetto del territorio. Dove abbiamo fatto opposizione fino a ieri, è difficile immaginare un percorso insieme", afferma Crimi un'intervista al "Corriere della Sera", sottolineando, appunto, che in Puglia e Marche l'intesa non ci sarà: "La questione - dichiara - è chiusa da tempo. Lì abbiamo fatto un'opposizione ferma e un'alleanza è infattibile". 

Riguardo a eventuali conseguenze sul governo in caso di sconfitta, Crimi, rispondendo a una domanda, ha affermato: "Sconfitta di chi? Noi non governiamo in quelle Regioni. Sarebbe il Pd a perdere e in tal caso dovrebbe farsi una domanda su come hanno governato finora. Avrebbero dovuto darci retta prima".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento