Centrosinistra diviso alle Regionali, Emiliano dopo le parole di Renzi: "Andremo avanti con il contributo di tutti i pugliesi"

In un post pubblicato su Fb, il governatore uscente risponde indirettamente al leader di Italia Viva, il quale ha annunciato oggi che il suo partito presenterà un altro candidato: "La Puglia non può essere fermata da niente e da nessuno"

"Dopo le primarie del 12 gennaio non abbiamo paura di niente. Abbiamo dato vita ancora una volta a una giornata dedicata alla bellezza della politica. Non sono sorpreso che qualcuno non si senta parte di questa comunità. Lo sapevo da tempo e per questo avevo voluto a tutti i costi le primarie, nonostante fossi il presidente uscente, per impedire alle nostre divisioni umane di prevalere sull’unità di questa comunità".

Nessun nome, nessun riferimento diretto, ma il post comparso nel pomeriggio sulla pagina Facebook del governatore uscente, Michele Emiliano, ufficialmente ricandidato alle Regionali 2020, ha un chiaro destinatario: Matteo Renzi, che in giornata ha annunciato che non sosterrà Emiliano, presentando invece un proprio candidato con Italia Viva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una forza - prosegue Emiliano - che si esprime nell’unità di migliaia di persone che hanno partecipato alle primarie, nei sindaci che governano le nostre città, nelle piazze che si mobilitano contro la mafia, nei giovani che sfilano per difendere l’ambiente, nella marea di sardine che dicono no alla cultura leghista e razzista. Noi andremo avanti con il contributo di tutti i pugliesi, perché la Puglia non può essere fermata da niente e da nessuno. Rimaniamo aperti al mondo e alle persone che amano questa regione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Positivo al Coronavirus, viola la quarantena ed esce per fare la spesa: barese beccato dai carabinieri

  • "Ero a fare le pelose" sul lungomare: scatta multa da 3mila euro. A Bari oltre 300 persone in quarantena

  • Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

  • Muore medico barese contagiato dal coronavirus: è la terza vittima in Puglia tra gli operatori sanitari

  • "I non residenti lascino casa per i controlli", nei condomini di Bari numerosi manifesti truffa: indaga la Polizia

  • Genitori ricoverati per coronavirus, due adolescenti in quarantena soli a casa: l'aiuto di Carabinieri, parenti, amici e Comune

Torna su
BariToday è in caricamento