Giovedì, 17 Giugno 2021
Regionali 2020

Laricchia e il M5S al terzo posto, il messaggio ad Emiliano: "Nessun accordo con la Maggioranza"

La candidata analizza le ragioni del risultato elettorale che la vede molto indietro rispetro a centrosinistra e centrodestra: "Il voto disgiunto non ci ha puniti"

"Saremo ancora all'opposizione e siamo pronti a rimetterci al lavoro per far arrivare tutte le nostre proposte nelle case dei pugliesi perché devono riappassionarsi alla vita politica e al suo impatto sulla quotidianità": è un applauso amaro ad accogliere Antonella Laricchia, candidata del M5S alla Presidenza della Regione Puglia, mentre arriva al Comitato elettorale di via Calefati a Bari, dopo il non positivo esito dalle urne che vede la sua candidatura al terzo posto, ben distante dal vincitore Michele Emiliano e dal secondo Raffaele Fitto. 

Un risultato che, se fosse confermato attorno al 10-11% (mentre scriviamo è ancora in corso lo spoglio delle schede, ndr) aprirebbe riflessioni sul peso effettivo del M5S in Puglia. Laricchia, però, non vuol sentir parlare di voto disgiunto in favore di Emiliano, nonostante le 'pressioni' delle ultime settimane: "Mi sembra che non ci sia stato. È presto, comunque, per fare queste valutazioni. Tutta Italia invitava i pugliesi a votare Emiliano facendo propio il voto disgiunto. Vi è stata un'ingerenza importante anche da parte di chi fa un altro mestiere" commenta con amarezza Laricchia. 

La candidata ha poi provato ad analizzare le ragioni della sconfitta: "Forse non sono riuscita a parlare a tutti i pugliesi. Vorrei trovare metodi più innovativi per appassionarli. Mi dispiace per la mancata partecipazione. È un messaggio che dobbiamo cogliere". 

"A me conveniva allearmi - ha poi rivelato Laricchia - e avrei avuto la possibilità di diventare assessore alla Sanità mentre ai giornalisti diceva che voleva inserire Lopalco, se proprio vogliamo dirla tutta".

Sul futuro aggiunge: "Preferiamo essere liberi di agire e rispondere come crediamo. Non ci sono le condizioni per un accordo" con la maggioranza "e non serve perchè è un sistema maggioritario. Sui temi ci siamo sempre stati e non ci siamo mai sottratti al confronto". 

Infine Laricchia ha spiegato di aver già parlato con Luigi Di Maio: "Mi ha chiesto come stessi ma ho anche ricevuto molti messaggi di stima e affetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laricchia e il M5S al terzo posto, il messaggio ad Emiliano: "Nessun accordo con la Maggioranza"

BariToday è in caricamento