menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le 14 liste del centrosinistra di Emiliano per la riconferma in Regione: "Con la Destra si ritorna a 15 anni fa"

Il governatore uscente ha presentato ufficialmente la squadra di partiti e movimenti con cui cercherà la riconferma alle elezioni di settembre

Quattordici liste "per i prossimi 15 anni" di amministrazione della Puglia. Un mosaico di partiti e movimenti per conservare il governo regionale: il governatore uscente, Michele Emiliano, ha presentato in un albergo barese la compagine con cui cercherà la riconferma alle prossime Elezioni Regionali di settembre dove cercherà di battere gli altri avversari, tra cui il centrodestra di Raffaele Fittto, il M5S di Antonella Laricchia, Italia Viva di Ivan Scalfarotto, le civiche di Mario Conca e la destra sociale di Pierfranco Bruni. 

Un rappresentante con tanto di cartello simbolo per lista, nel giardino dell'hotel: la squadra è composta da Partito Democratico, Democrazia Cristiana, Senso Civico, Con Emiliano. Sud Puglia Iindipendente, Partito Animalista, Pensionati, Partito del Sud, Società Aperta, Emiliano sindaco di Puglia, Puglia Solidale Verde, Italia in Comune, Sinistra Alternativa e Popolari con Emiliano.  Dai centristi cassaniani alla Sinistra, dunque, ma senza, per ora, Italia Viva per la quale Emiliano non ha chiuso le porte: "Qualcuno ha detto - spiega il governatore uscente, - che la coalizione di centrosinistra era divisa. Gliel'abbiamo fatta trovare tutta. Se poi c'è qualcuno di altre regioni che non vuole votare a noi dispiace ma saremo sempre disponibili a parlarne". 

Si punta al bis in Puglia

La numerosa formazione di Emiliano punta al bis cercando di far rievocare nei pugliesi il ricordo di quando al governo c'era la Destra: "Siamo spaventatissimi di un ritorno a una Puglia di 15 anni fa. La mia città, Bari, la chiamavano scippolandia perché nessuno se ne prendeva cura. In questi anni abbiamo costruito responsabilità. Ci sono sindaci straordinari che ci supportano". E qualcuno come Davide Carlucci di Acquaviva è tra il pubblico, assieme all'assessore regionale Gianni Stea e al vicepresidente del Consiglio regionale Peppino Longo.

Nomi (almeno gli ultimi due) che dovrebbero essere parte delle liste con cui presentarsi alla tornata elettorale, realizzate, dice Emiliano "con un lavoro straordinario. Faremo una campagna elettorale importante perché ogni candidato sarà il rappresentante del presidente e viceversa. Dovremo andare casa per casa, aprire rubrica per rubrica telefonica. Non dobbiamo immaginare che possa bastare qualche grande portatore di voti per spiegare ai pugliesi quello che accadrà, quello che è accaduto e soprattutto il modo in cui amministreremo la regione. Questa è la coalizione della Puglia. La Puglia si allontanerà dal buio che avevamo 15 anni fa".

Lopalco candidato? Le parole di Emiliano

E tra i nomi con cui Emiliano punta a raccogliere consenso ci sarà anche, quasi certamente, quello dell'epidemiologo Pierluigi Lopalco, a capo della task force anti-covid della Regione, che ieri su La7 ha fatto il 'passo in avanti' proponendosi come candidato: "Ho visto la tv ma non ci ho parlato. È partito da solo  - scherza Emiliano - . Durante il programma mi ha impressionato. È stato umile. Sono contento che sia piaciuto a un pugliese importante come Gianrico Carofiglio che ha condiviso questa sua scelta. Ho capito che mi vuole portare via la delega di assessore alla Sanità - rimarca con un sorriso il governatore - . Sono disposto a cedergliela perché ognuno deve fare il mestiere che sa meglio. D'altra parte non saprei che altra delega dargli. Non c'è comunque solo lui ma vi sono anche altre centinaia di candidati che mi onorano come Lopalco, per darmi una mano. Pierluigi è in campo per aiutarmi e non è una cosa scontata. Abbiamo lavorato da pochi mesi insieme. Non credo avesse mai fatto politica. La sua decisione mi onora. Per me è un onore che una personalità di questo livello decida di scendere in campo praticamente senza condizioni" conclude Emiliano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scuola in Puglia, c'è l'ordinanza di Emiliano: superiori in Ddi per un'altra settimana, per elementari e medie resta la scelta alle famiglie

social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento