menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Nella mia regione il candidato lo scelgono i pugliesi": polemica di Decaro per lo 'sgambetto' di ItaliaViva

Il primo cittadino, le cui parole sono state rilanciate dai social del Partito Democratico, ha bollato come "non corretta" la scelta dei renziani, di Azione e Europa + di correre da soli con il candidato Scalfarotto

"Emiliano non è stato scelto dal Pd, ma dai pugliesi alle Primarie. Perché nella mia regione il candidato del centrosinistra lo decidono i pugliesi". Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, commenta così la decisione di Ivan Scalfarotto di correre per la poltrona di presidente della Regione Puglia alle prossime elezioni, con la coalizione composta da Italia Viva, Azione e Più Europa.

Il primo cittadino e presidente Anci Nazionale, le cui parole sono state riportate dalle pagine social del Partito Democratico, punta il dito proprio contro i renziani e il partito guidato da Calenda, colpevoli di un'uscita non programmata: "Se alcuni pezzi della coalizione intendevano sostituire il candidato potevano metterne uno loro alle primarie, non arrivare dopo a dire che dobbiamo cambiarlo. Non è corretto" ricorda Decaro. Con la candidatura dell'ex pentastellato Mario Conca, diventa così a cinque la battaglia per la poltrona di governatore, dopo l'annuncio ufficiale di Fitto come candidato del centrodestra. Parole più soft verso il concorrente renziano, invece, quelle dell'attuale governatore pugliese, che al microfono di BariToday si era dichiarato disponibile a un'alleanza con i pentastellati e con ItaliaViva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento