menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regionali, Berlusconi convoca i suoi. Domani la fumata bianca per Schittulli?

Ufficio di presidenza programmato per domattina. L'oncologo barese vicino al sì del Cavaliere. Dubbi sull'alleanza con Salvini, in rotta con l'Ncd di Alfano

L’ufficio di presidenza di Forza Italia è stato convocato per domani. L’entourage di Silvio Berlusconi si rivede domattina per fare il punto della situazione e ufficializzare i futuri candidati alle prossime regionali. A tre mesi dalla elezioni che decideranno il successore di Nichi Vendola alla guida della Regione Puglia, il centrodestra sembra ad un passo dall’investitura ufficiale di Francesco Schittulli come avversario principale di Michele Emiliano. A meno di novità dell’ultima ora, sembra che il primo inquilino di Palazzo Grazioli abbia sciolto tutte le riserve e domani assegnerà all’oncologo barese il mandato di costruire un’alleanza contro il candidato del centrosinistra.

Se domani dovesse arrivare la fumata bianca per Schittulli, per quest’ultimo si tratterà di comprendere se allargare la coalizione anche alla lista “Noi con Salvini”. Il pomo della discordia potrebbe essere rappresentato dalla presenza in coalizione di Ncd, che l’attuale leader del Carroccio giudica negativamente, almeno a livello nazionale.  “Laddove si tornerà al voto non è possibile che il nostro simbolo sia affiancato da quello dell’Ncd di Alfano, simbolo di un partito che ha scelto Renzi”, ha dichiarato Matteo Salvini alla stampa pochi giorni fa. Il 24 febbraio arriverà in Puglia per il suo tour elettorale e non è da escludere un chiarimento anche con il potenziale candidato del centrodestra alle regionali.

Se domani si accenderà il disco verde, Schittulli dovrà trovare la giusta intesa tra un elenco sempre più lungo di partiti che lo sostengono: oltre la lista che porta il suo nome figurano il Nuovo Psi, Fratelli d’Italia, Area Popolare (che fonde Ncd con l’Udc), il movimento che lancerà Raffaele Fitto (come espressione di nuovo corso da avviare anche a livello nazionale, ndr) e Forza Italia. Spetterà all’oncologo barese trovare l’equilibrio tra le ambizioni e le aspettative di ogni singola formazione. Ma non sarà nei problemi interni alle singole segreterie che Schittulli ha intenzione di arenarsi. Il suo obiettivo è quello di costruire un programma condiviso, incentrato in particolare sul rinnovamento del sistema sanitario regionale. A chi gli sta vicino sta chiedendo un impegno preciso nella definizione di un programma di profondo rinnovamento.

Ora occorre comprendere se Forza Italia intende incoronare Schittulli o avviare una fase di separazione che, oltre alla fratture interne, rischia di fare del centrodestra una galassia frantumata e senza alcuna possibilità di reggere la sfida. Forse la più importante dopo due sconfitte consecutive, senza contare la triplice caduta consumata al Comune di Bari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento