menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emiliano punzecchia Vendola sulle Primarie per le Regionali 2020: "Se vuole candidarsi lo faccia"

Il governatore torna sull'argomento dopo le 'accuse' di presunti complotti ai suoi danni orditi dall'ex presidente pugliese e Matteo Renzi: "Vogliono formare terzo polo"

Il governatore pugliese Michele Emiliano, dopo le 'accuse' di un complotto tra Matteo Renzi e Nichi Vendola ai suoi danni, in vista delle Regionali 2020, torna a rilanciare il tema nel corso di alcune dichiarazioni con i giornalisti al termine della presentazione del progetto per i cantieri antimafia: "Se c'è qualcuno che si vuole candidare alle primarie - afferma -  e che ha bisogno di più tempo, non c'è problema, purché si candidi qualcuno. Io posso aspettare fino a luglio per fare le primarie, non sarebbe un dramma, ma devo avere un nome subito".

"Chi invece, nel centrosinistra, lavora contro di noi senza accettare l'idea di fare le primarie - ha proseguito -, addirittura con l'ambizione di costituire un terzo polo, vorrà dire che avrà una forza elettorale. Se questa forza elettorale la mettiamo nelle primarie, può darsi che vincano loro e non ci sia bisogno di spaccare il centrosinistra. Io non ho la pretesa di vincere a tutti i costi le primarie, certo non le posso perdere apposta per fare un piacere a nessuno, però sono disponibile a mettere in discussione il mio ruolo di candidato, ma più di questo non mi si può chiedere. Se Vendola si vuole candidare lo dica. Non ho detto devo candidarmi per forza, ho detto facciamo le primarie".

"Accordo Renzi-Vendola? Nessuno lo ha smentito"

Sull'ipotesi spostamento delle Primarie, Emiliano ha dato la sua disponibilità purchè vi sia un candidato, aggiungendo che "passare l'anno a tirare all'orso al Luna Park io non ci sto, perché io devo presentare i risultati dell'amministrazione, devo finire il lavoro e soprattutto devo costruire una coalizione per andare alle prossime elezioni. E se tutto questo avviene con un gruppo di rancorosi e anche un pò traditori che lavora per Salvini, io non ci sto. Ho ottenuto informazioni chiare, che vedo oggi non smentite da nessuno, di un accordo tra Renzi e Vendola per costituire un terzo polo al fine di favorire, è ovviamente una mia illazione, tutte quelle lobby contro le quali io mi sono schierato, soprattutto in materia ambientale di rifiuti, che evidentemente contano su di loro, perché io non ho altra spiegazione"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento