Politica

Regione, Vendola si congeda: "Esperienza bella ma dolorosa"

Il governatore in conferenza stampa traccia un bilancio dei suoi dieci anni da governatore: "Prima la Puglia non c'era, oggi è un brand di qualità". E sul suo futuro dice: "Spero di poter tornare a fare il militante"

Un'esperienza "molto bella ma anche dolorosa". A meno di due mesi dalla fine della legislatura, Vendola si 'congeda' dal suo ruolo di governatore e in conferenza stampa traccia un bilancio dei suoi dieci anni alla guida della Regione.

Ripercorrendo la sua esperienza dall'inizio del suo mandato, Vendola ha ricordato: "La Puglia non c'era, era un concetto geografico sulla mappa, non era neanche particolarmente attrattiva per gli italiani, oggi è un brand di qualità". Pensando poi al suo successore ha detto: "La mia speranza è che ciò che saremo andrà molto meglio di come sia andata in questi anni".

Parlando poi del suo futuro, il governatore ha espresso il desiderio di poter tornare alla militanza. "Spero che cominci l'ultimo percorso della mia vita pubblica - ha detto Vendola - intendo accompagnare Sel verso nuova destinazione". "Non è obbligatorio per far politica stare nelle istituzioni o essere leader - ha aggiunto - Ci sono dei cicli naturali. Spero - ha concluso - che arrivi il tempo in cui potro' tornare nella condizione di militante".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Vendola si congeda: "Esperienza bella ma dolorosa"

BariToday è in caricamento