Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica San Girolamo - Fesca

Area portuale "off limits", una petizione popolare per il libero accesso

L'associazione Centro Scambi Mediterranei ha avviato una raccolta firma per abolire le restrizioni che fanno del Porto di Bari una zona "off limits". Il prossimo 23 maggio la proposta verrà discussa in un incontro con l'Autorità portuale

Una petizione popolare per chiedere la riapertura ai cittadini e al traffico automobilistico della zona portuale di Bari, oggi resa praticamente inaccessibile dai numerosi divieti e restrizioni di accesso. L'iniziativa, promossa dall'associazione Centro Scambi Mediterranei, è sostenuta da numerosi imprenditori e commercianti, ha ottenuto l'attenzione della Provincia di Bari, che si è impegnata a farsi portavoce delle richieste dell'associazione.

Il Presidente Schittulli ha incontrato stamattina alcuni promotori dell'iniziativa, finalizzata, nelle intenzioni di chi l'ha proposta, a recuperare il pieno utilizzo di un'area fondamentale per lo sviluppo economico e culturale della città.

"Data la vasta estensione dell'area portuale (dal Faro di San Cataldo fino al Borgo Antico) - si legge nella petizione - è impensabile che questa sia sottratta alla fruibilità della cittadinanza tutta, che risulterebbe esclusa dalla porzione di mare dedicata all'attività economica ed alla produzione di ricchezza".

"Anche dal punto di vista culturale, ed educativo per le giovani generazioni, l'accesso all'area portuale è il luogo specifico dove poter coniugare l'economia al mare. La città di Bari, con un'inversione di tendenza rispetto a quanto accaduto negli anni '30, dagli anni '50 in poi ha avuto un'espansione nell'entroterra, molte volte conseguenza della speculazione edilizia, che ha allontanato la cittadinanza dal mare eccezion fatta per l'affaccio offerto dal magnifico lungomare Nazario Sauro".

Una delegazione dell’associazione Centro Scambi Mediterranei verrà ricevuta il prossimo 23 maggio dal Commissario dell’Autorità Portuale di Bari, Franco Mariani, nell'ambito di un tavolo congiunto sulla questione cui parteciperà anche il Presidente della Provincia Schittulli, promotore dell'incontro.

L’incontro con il Commissario Mariani – afferma Schittulli – è fondamentale  per dare avvio ad una concreta sinergia fra l’Autorità Portuale, gli operatori del settore e le Istituzioni del territorio al fine di contribuire a creare nuove opportunità di lavoro da un lato e, dall’altro, il rilancio economico e culturale del porto di Bari, fra i principali dell’Adriatico e tradizionalmente considerato porta di accesso tra l'Occidente europeo e l’Oriente”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Area portuale "off limits", una petizione popolare per il libero accesso

BariToday è in caricamento