Politica

Riapertura teatro Margherita, le critiche di Carrieri al Comune: "Inaugurazione a metà"

Il consigliere comunale di centrodestra: "Si tratta di un'operazione propagandistica. E' stato solo ultimato uno dei lotti della ristrutturazione"

"E' l'ennesima operazione propagandistica ed è un'inaugurazione a metá": il consiglier comunale di centrodestra, Giuseppe Carrieri, critica Palazzo di Città alla vigilia della riapertura del teatro Margherita dopo 38 anni, dove è stata allestita la mostra multimediale 'Van Gogh Experience', visitabile fino al prossimo febbraio. Per l'esponente politico, vi sarebbero ancora diversi nodi da sciogliere: "Il Margherita - dice in una nota - é ancora di proprietá dello Stato, che lo sta ristrutturando, senza nessun intervento sostanziale del Comune di Bari. Non appena si é quasi ultimato solo il primo lotto dei lavori (Il foyer), ecco che piomba Decaro per ascriversi meriti non suoi e inaugurare una mostra virtuale di Van Gogh, a realizzarsi (in questa prima piccola parte di Teatro appena ristrutturata) con una procedura amministrativa che ritengo poco trasparente". 

"Al momento inoltre - aggiunge Carrieri - non si ha nessuna notizia di come siano stati regolati i rapporti giuridici tra Ministero (proprietario) e Comune di Bari (utilizzatore) e sopratutto i rapporti tra Comune di Bari e Cube Comunicazione che dopo oltre 30 anni - sostiene il consigliere - ha ricevuto, grazie a una semplice letterina, in gestione e per 4 mesi una parte del Teatro Margherita. Una vicenda incredibile, che giustamente a molti Cittadini importa poco e che peró amministratori pubblici devono controllare e verificare".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riapertura teatro Margherita, le critiche di Carrieri al Comune: "Inaugurazione a metà"

BariToday è in caricamento