Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Riforme, Casellati a Bari: "Premierato darà stabilità al sistema parlamentare"

Ospite di un convegno organizzato da Forza Italia con il viceministro Sisto e l'europarlamentare Martusciello, la ministra del governo Meloni ha spiegato: "Riforma minimalista che consente di centrare obiettivi importanti"

Ospite di un convegno organizzato da Forza Italia con il viceministro Sisto e l'europarlamentare Martusciello, la ministra del governo Meloni ha spiegato: "Riforma minimalista che consente di centrare obiettivi importanti

"La nostra riforma è minimalista. Tocca solo 4 articoli della Costituzione. Ma consente di centrare obiettivi importanti, non solo per il centrodestra ma per il Paese, come garantire la stabilità dei governi e introdurre l’elezione diretta del presidente del Consiglio e la separazione delle carriere". Lo ha detto la ministra per le Riforme istituzionali e la Semplificazione normativa del governo Meloni, Elisabetta Casellati, intervenendo questa mattina a Bari al convegno promosso da Forza Italia Bari. La ministra ha approfondito il tema delle riforme costituzionali promosse da Forza Italia e dal governo, e ora al vaglio del Parlamento, partecipando al dibattito insieme a Francesco Paolo Sisto, vice ministro della Giustizia, e Fulvio Martusciello, europarlamentare.  

Il premierato, ha detto ancora Casellati su X riassumendo il suo intervento al convegno barese, "darà stabilità a un sistema parlamentare che in 75 anni di storia ha prodotto 68 esecutivi durati in media 14 mesi e restituirà centralità alla sovranità popolare stabilita dalla Costituzione. Per troppe stagioni i cittadini hanno visto il loro voto finire nel cestino a causa di un disallineamento tra scelte elettorali e forma del governo. Il tempo di una riforma costituzionale è arrivato e spero che le opposizioni non abbiano pregiudizi di carattere ideologico. Noi continueremo a cercare un punto d’accordo, ma non ci fermeremo davanti alle barricate".

Un altro punto delle riforme è stato ricordato dal ministro Sisto: "L’Ue, anche per ricevere i fondi del Pnrr, ci chiede una giustizia più efficiente. In quest’ottica, un passaggio fondamentale è la separazione delle carriere. La Costituzione dice che la Magistratura dev’essere autonoma e indipendente. Ma solo il giudice deve essere imparziale. Perciò va ben distinto dal pm, che invece dev'essere allo stesso livello dell’avvocato difensore".

"Fino al 2010 Berlusconi ha garantito governi stabili – ha rilevato Martusciello -. Dopo abbiamo avuto una forte instabilità. Questo ha significato un continuo cambio dei ministri italiani che hanno interloquito con le istituzioni europee. E si è tradotto in una maggiore debolezza del nostro Paese sui dossier europei su cui si giocano i nostri interessi. Su uno decisivo come quello del packaging, invece, è stata importante la continuità garantita finora dal ministro dell'Ambiente e della sicurezza energetica, Pichetto Fratin. Anche per questo è ora di intervenire per garantire più stabilità". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforme, Casellati a Bari: "Premierato darà stabilità al sistema parlamentare"
BariToday è in caricamento