Politica

Rimpasto al Comune, Idv: "Siamo fuori dalla maggioranza"

Ieri la nomina del consigliere Idv Mara Giampaolo ad assessore all'Innovazione tecnologica e al Decentramento. Ma con un comunicato diffuso oggi il partito annuncia l'uscita dalla maggioranza di centro sinistra

L'Italia dei Valori non è più parte della maggioranza di centrosinistra del Comune di Bari. Ad annunciarlo con un comunicato diffuso in mattinata sono le segreterie cittadina e provinciale del partito. La notizia arriva subito dopo la nomina ad assessore Comune: rimpasto in giunta, nominate tre donne
all'Innovazione tecnologica e Decentramento


Potrebbe interessarti: https://www.baritoday.it/politica/comune-rimpasto-giunta-nominati-tre-assessori-donna.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/BariToday/211622545530190
, formalizzata ieri dal sindaco Emiliano, del consigliere Idv Mara Giampaolo.

"La decisione - si sottolinea nel comunicato - é stata presa dopo aver appreso dagli organi di stampa la notizia della nomina "decisa autonomamente dal sindaco di Bari Michele Emiliano, di Mara Giampaolo ad assessore". Le segreterie dell'Idv, pertanto, dopo aver appreso oggi la notizia delle nomine riportata dai giornali, "ritengono di non poter più sostenere questa amministrazione e pertanto, con effetto immediato - si legge - dichiarano di uscire dalla maggioranza".

Insieme a quella di Mara Giampaolo il sindaco ha formalizzato ieri altre due nomine: Comune: rimpasto in giunta, nominate tre donne
Floriana Gallucci al Patrimonio e all'Emergenza abitativa, e Maria Maugeri all'Ambiente, Sviluppo sostenibile e Tutela dei diritti degli animali, entrambe del Pd.

Nel comunicato si fa anche riferimento alle notizie riportate da alcuni giornali dell'uscita dall'Italia dei Valori di alcuni consiglieri regionali. "Va precisato - si afferma a tale proposito - che nessuna comunicazione ufficiale è giunta al partito e che da lungo tempo gli interessati risultano assenti dalle attività politiche". L'Italia dei Valori, si ricorda inoltre, "in coerenza con la tendenza nazionale, nel 2010 conseguì un significativo risultato elettorale, espressione di una positiva corrispondenza con l'esigenza di forte cambiamento dei pugliesi delle sei province. Sulla base di questa indicazione si deliberò l'adesione al governo Vendola".

"Sono trascorsi circa 2 anni e tale partecipazione - si evidenzia - non ha inciso nel modo sperato. Dopo vari tentativi di raccordare l'attività del gruppo consiliare e le istanze dei cittadini, qualcuno ha pensato di sottrarsi del tutto all'interazione col partito anche con azioni di disturbo e di disorientamento". "Tale processo - si precisa - è stato bloccato dalla riorganizzazione del partito stesso con la valida azione del commissario regionale on. Augusto Di Stanislao in stretto rapporto con i segretari e i coordinamenti provinciali, con i parlamentari pugliesi, senatore Caforio e onorevole Zazzera, con l'assessore Nicastro, gli eletti e i militanti".

"Oggi - prosegue la nota - il partito e la sua azione si sono meglio strutturati ed esso diventa sempre più riferimento di quella parte di Puglia che vuole istituzioni più vicine ai cittadini". Pertanto - si conclude - "l'atteggiamento personalistico di alcuni consiglieri regionali o comunali non può ostacolare né oscurare la positiva e feconda presenza del partito in tutto il territorio regionale".

 



Potrebbe interessarti: https://www.baritoday.it/politica/comune-rimpasto-giunta-nominati-tre-assessori-donna.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/pages/BariToday/21162254553019, entrambe

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimpasto al Comune, Idv: "Siamo fuori dalla maggioranza"

BariToday è in caricamento