rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Il Consiglio regionale rinvia la seduta, Emiliano minimizza: "Non è una precauzione per il coronavirus"

L'ha spiegato in una nota il presidente della Regione Puglia, commentando la decisione dell'Ufficio di presidenza di non far riunire domani i consiglieri a Japigia

"Non sussiste nessuna ragione precauzionale di tipo sanitario". È il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a confermare che non potrebbe essere legato - almeno non per salvaguardare i componenti dal contagio - all'emergenza coronavirus la sospensione dei lavori in Consiglio regionale, decisa dall'Ufficio di presidenza del Consiglio. "L'unica possibile spiegazione della decisione dell'Ufficio di presidenza di rinviare i lavori del Consiglio - sottolinea il governatore - è quella di consentire al presidente della Giunta, alla Giunta, ai consiglieri regionali e agli uffici di concentrarsi totalmente sul tema dell'emergenza sanitaria, ciascuno per la propria competenza".

Nella nota, quindi, Emiliano esprime disappunto per la decisione di Loizzo: "Se così fosse il provvedimento - conclude il governatore - potrebbe avere una sua ragion d'essere altrimenti per quanto riguarda l'opinione degli Uffici di prevenzione della sanità pugliese non esiste alcun impedimento alla prosecuzione dei lavori del Consiglio regionale non essendoci rischio alcuno". Sulla questione è intervenuto anche il consigliere regionale Mario Conca (M5S): "Il presidente Loizzo annulla la seduta dell'assemblea di domani e fa sconvocare tutte le commissioni consiliari permanenti per non intralciare, a suo dire, il lavoro di Emiliano e degli assessori - ricorda - Il Presidente/Assessore Emiliano reagisce accusando Loizzo di eccessivo zelo, le comiche. Credo davvero che ora si stia esagerando".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Consiglio regionale rinvia la seduta, Emiliano minimizza: "Non è una precauzione per il coronavirus"

BariToday è in caricamento