Lunedì, 26 Luglio 2021
Politica

Riordino Province: Fasano sceglie l'area metropolitana di Bari

Più di cinquemila fasanesi hanno partecipato ieri al referendum per scegliere se restare con Brindisi o passare a Bari. Oggi la delibera del consiglio comunale che dovrebbe convalidare la scelta dei cittadini

I cittadini di Fasano vogliono passare a Bari. O meglio, tornare a Bari, quella provincia che a Fasano fu tolta nel 1927, quando per legge la cittadina venne accorpata a Brindisi. Ma ora che il decreto di riordino delle Province sta 'rimescolando le carte', dando anche ai cittadini la possibilità di esprimersi attraverso un referendum, il vecchio legame con il capoluogo pugliese sembra riemergere.

Almeno questo è quello che emerge dagli esiti della consultazione referendaria che si è tenuta sabato e domenica, e  che ha visto oltre cinquemila fasanesi dai 16 anni in su (5169, per la precisione) recarsi alle urne per esprimere la propria preferenza. Netto il risultato dello scrutinio: il 96,63 per cento (pari a  4.995 preferenze) ha espresso la volontà di entrare a far parte della Città metropolitana di Bari, mentre la Brindisi-Taranto (la nuova provincia che dovrebbe nascere in seguito al riordino) si è fermata a soli 165 voti (3,2%). Già oggi, dunque, il consiglio comunale dovrebbe approvare la delibera che ratifica la scelta espressa dalla maggioranza dei cittadini.

Domani invece, in Regione,sul tema del riordino delle Province si riunirà la settima Commissione, che cercherà di trovare un'intesa da proporre al governo regionale sul nuovo assetto amministrativo. L'ipotesi di massima è quella di accorpare la Bat alla provincia di Foggia, mentre per Brindisi e Taranto bisognerà decidere se fonderle in un unico ente oppure accorparle alla provincia di Lecce.

 

 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riordino Province: Fasano sceglie l'area metropolitana di Bari

BariToday è in caricamento