Politica

Rivoluzione "social" in Comune, il sindaco agli assessori: "Un'ora al giorno su Fb"

Il sindaco annuncia la prossima presentazione di una delibera che obblighi tutti gli assessori a dedicare almeno un'ora al giorno a Facebook per rispondere a richieste e lamentele dei cittadini

Che per il sindaco Emiliano Facebook fosse uno strumento indispensabile per comunicare con i cittadini, "testare" i loro umori e raccogliere le loro opinioni, era ormai chiaro a tutti. Soprattutto alle decine di baresi che ogni giorno intervengono sulla sua bacheca virtuale per postare commenti, fare richieste e obiezioni, portando all'attenzione del sindaco le questioni più disparate.

E forse è stata proprio la crescente mole di "sollecitazioni" che giungono via Facebook a spingere il sindaco a fare appello al contributo di tutti i suoi assessori, chiedendo loro di trascorrere almeno un'ora al giorno sul social network per rispondere alle istanze dei cittadini. Una proposta che, annuncia il sindaco, nei prossimi giorni sarà formalizzata attraverso una delibera da presentare in giunta.

"Oggi tutti usano Facebook, anche le persone di 80 anni, quindi non vedo perchè non possano farlo anche i miei assessori. - ha detto ieri Emiliano - Chi si rifiuta di adeguarsi a questi cambiamenti, vuol dire che non è più adatto a fare l'amministratore". "Certo - precisa il sindaco - non posso obbligare gli assessori ad aprire un loro profilo personale, ma per quello che li riguarda potranno dialogare con i cittadini utilizzando la mia pagina, e potranno comunque contare sul supporto dello staff tecnico del Comune".  La sfida del sindaco per una piccola rivoluzione "social" in Comune è dunque lanciata.  Ora resta da vedere cosa ne penseranno gli assessori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione "social" in Comune, il sindaco agli assessori: "Un'ora al giorno su Fb"

BariToday è in caricamento