Sabato, 19 Giugno 2021
Politica

Protesta dei sindaci, Emiliano: "Trenitalia disposta a rivedere tagli"

Non sarebbe stato del tutto negativo, secondo il sindaco di Bari, l'esito dell'incontro avvenuto oggi a Roma tra i vertici di Trenitalia e i sindaci pugliesi e campani che hanno manifestato contro la riduzione dei treni da e verso il sud

"C'é la disponibilità di Trenitalia a ripristinare, in tutto o in parte, i treni cancellati purché si discuta con il governo e con le Regioni in quale maniera sostenere i costi di questi ripristini". Ad affermarlo è il sindaco di Bari Michele Emiliano, oggi a Roma a capo della delegazione di sindaci meridionali per incontrare i vertici di Trenitalia e chiedere al revoca dei tagli ai collegamenti ferroviari da e verso il sud decisa a partire dal 12 dicembre.

"Nel 2012 - spiega Emiliano - si stanno assegnando tratte ferroviarie ad altri privati, diversi da Trenitalia. Solo che, mentre Trenitalia ha in mano tutto il peso delle tratte, incluse quelle economicamente non redditizie, i nuovi operatori di queste ultime non ne vogliono sapere. Quindi bisogna intervenire con un provvedimento perequativo che stabilisca che chi ottiene tratte particolarmente vantaggiose, deve farsi carico dei costi delle tratte meno redditizie, ma ugualmente indispensabili per la funzione sociale ed economica che rivestono".

Il prossimo passo sarà la richiesta di convocare "un tavolo di concertazione interistituzionale". "Adesso - ha detto ancora Emiliano - le Anci del Sud dovranno chiamare le Upi del Sud, Trenitalia, le Regioni e il governo per ripristinare i treni soppressi. E' una corsa contro il tempo, perché dal 12 dicembre, per colpa di queste scelte scellerate, perderanno il lavoro 800 addetti ai vagoni letto e cuccette, e noi ci stiamo battendo in ogni modo perché ciò non avvenga. E' chiaro - conclude - che se ripristineranno i treni, si avvicinerà anche la soluzione del problema occupazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta dei sindaci, Emiliano: "Trenitalia disposta a rivedere tagli"

BariToday è in caricamento