Politica

La campagna elettorale di Salvini parte da Bari: "Puglia ostaggio delle beghe Pd. Emiliano? Si cerchi un altro lavoro"

Il leader della Lega nel capoluogo pugliese per incontrare i sostenitori: "La Puglia ostaggio delle beghe del Pd, che litiga su Ilva, Tap e sanità"

Matteo Salvini sceglie Bari per la convention pugliese del partito, in vista delle elezioni politiche 2018. Il leader della Lega ha incontrato i suoi sostenitori nel pomeriggio allo Showville di Bari. 

Immigrazione, no allo Ius soli, rottamazione delle cartelle esattoriali sotto i 100mila euro tra i temi chiave della campagna elettorale di Salvini, che parlando con i giornalisti non ha risparmiato stoccate al governatore Emiliano e al Pd.

"Emiliano si goda ultimi mesi da governatore della Puglia e poi si cerchi un altro lavoro", ha affermato il leader della Lega. "Non è possibile che ci sia una terra come la Puglia - ha proseguito Salvini - ostaggio delle beghe del Pd che litiga su Ilva, sul gasdotto Tap e sulla sanità. Unica cosa su cui è d'accordo la sinistra, così a Bari come a Roma è l'immigrazione fuori controllo. Mi piacerebbe vincere a livello nazionale per restituire un governo degno a milioni di pugliesi che - ha concluso Salvini - non possono essere rappresentati da Emiliano, Vendola o D'Alema".
    

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La campagna elettorale di Salvini parte da Bari: "Puglia ostaggio delle beghe Pd. Emiliano? Si cerchi un altro lavoro"

BariToday è in caricamento