'Sblocca Italia', M5S Bari: "Renzi chiama i sindaci, Decaro risponda"

Il movimento sollecita il neosindaco a raccogliere l'invito fatto dal premier a segnalare le strutture abbandonate da recuperare e avanza due proposte: il Mercato Agricolo Alimentare di Terra di Bari a Mungivacca e Villa Giustiniani

Villa Giustiniani

"Il Premier Renzi ha chiesto di indicare entro il 15 giugno le strutture abbandonate o da sbloccare, noi suggeriamo il Mercato Agricolo Alimentare di Terra di Bari (Maab) a Mungivacca e Villa Giustiniani (la casa rossa)". Sono queste le proposte del Movimento 5 Stelle Bari, che sollecita il neosindaco Decaro a rispondere all'invito lanciato da Renzi a segnalare  strutture abbandonate da recuperare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’annuncio - spiega la nota del M5S - lo ha fatto durante il Festival dell’Economia di Trento domenica scorsa: entro luglio verrà emanato un provvedimento che consentirà di “lasciar fare alla gente quel che vuol fare e permetterà di sbloccare interventi fermi da 40 anni”. Ha presentato così il decreto “Sblocca-Italia” il premier Matteo Renzi, chiedendo ai Sindaci di indicare i problemi locali a Palazzo Chigi entro il prossimo 15 giugno: “Giudico prioritario – ha dichiarato il Presidente del Consiglio – che il Governo adotti tutte le misure necessarie a sbloccare i procedimenti e i cantieri che sono fermi da anni, per ritardi o inconcludenze di settori diversi della Pubblica Amministrazione. Individuate – ha continuato – una caserma bloccata, un immobile abbandonato, un cantiere fermo, un procedimento amministrativo da accelerare. Segnalatecelo entro il 15 giugno all’indirizzo matteo@governo.it. Sarà nostra cura verificarne lo stato d’attuazione con gli uffici dedicati e, se del caso, procedere all’interno di un pacchetto di misure denominato ‘Sblocca-Italia’. La necessità e l’urgenza di provvedere subito alla ripartenza dei cantieri e alla definizione delle procedure è sotto gli occhi di tutti". "Un’opportunità che ci auguriamo l’Amministrazione Decaro sappia cogliere immediatamente perché reputiamo sia il caso di segnalare anche quelle strutture abbandonate presenti sul territorio di Bari. Un pensiero non può che andare all’opera abbandonata del mercato agricolo alimentare a Mungivacca che doveva rappresentare l’incontro tra offerta e domanda di prodotti agricoli nella città capoluogo della Puglia ed essere pronto 3 anni fa, oppure Villa Giustiniani, detta anche la "casa rossa", tra via Fanelli e largo Omodeo secondo cui, sotto l'area, si trova un ipogeo di epoca romano-bizantina che ha la forma di "dromos". Il tempo stringe ma le cose da segnalare non mancano. Confidiamo nel lavoro amministrativo della neo-renziana Giunta Decaro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento