Domenica, 20 Giugno 2021
Politica

Presunti sprechi alla Asl di Bari, il dg Colasanto risponde alle contestazioni

Il direttore generale ha presentato, come richiesto dalla Regione, una relazione in cui risponde ai rilievi sulle presunte irregolarità emerse dall'indagine ministeriale

Il direttore generale della Asl di Bari, Domenico Colasanto, risponde alle contestazioni della Regione sul caso dei presunti sprechi nella gestione dell'azienda ospedaliera. Il dg ha presentato ieri - entro i 10 giorni di tempo concessi dalla Regione - una relazione in cui replica ai rilievi su presunte irregolarità emerse da una relazione del Ministero dell'Interno.

La relazione di Colasanto è stata inoltrata agli uffici competenti dell'assessorato alle Politiche della Salute per un'istruttoria tecnica e le conseguenti valutazioni del caso. Nei giorni scorsi, l'assessore Pentassuglia aveva fatto sapere di attendere le controdeduzioni della Asl per valutare eventuali provvedimenti da adottare.

Il dossier del Ministero dell'Economia avrebbe documentato irregolarità nella gestione delle spese dell'azienda sanitaria locale. Sprechi che ammonterebbero a 50 milioni di euro, tra prestazioni dai costi gonfiati, compensi extra corrisposti ai medici anche nei giorni di riposo, e altre 'spese pazze'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti sprechi alla Asl di Bari, il dg Colasanto risponde alle contestazioni

BariToday è in caricamento