Scelta Civica discute di giovani e politica a Polignano a Mare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

A partire da Sabato 19 Dicembre muoverà i primi passi, anche a Polignano a Mare, “Cittadini per l’Italia”, la rete dei movimenti civici comunali promossa da Scelta Civica per l’Italia. Alla base l’idea che la società civile debba tornare ad essere protagonista, con impegno, della vita dei territori e la convinzione che impegnarsi nella buona amministrazione della propria città voglia dire partecipare attivamente al miglioramento dei luoghi che ci stanno a cuore. Si tratta del secondo tempo di Scelta Civica, che con il nuovo progetto politico punta ad essere presente e protagonista agli importanti impegni elettorali della prossima primavera. Non uno snaturamento della mission originale, ma un cambio nella direttrice di aggregazione. Da un progetto che si forma come lista civica nazionale attorno ad una leadership che coinvolge sul suo nome personalità eccellenti della società civile, ad un progetto che aggrega partendo da tante liste civiche locali per il buon governo delle città. Resta, ed è caratterizzante, la visione della politica come impegno civile e non come carriera, la trasversalità dei riformismi per maggiori libertà economiche e per maggiori libertà civili, il rigore estremo nella formazione delle liste e nella selezione dei candidati. La prospettiva è quella di dare vita a coalizioni civiche nel perimetro ricompreso tra il Pd, che continua, anche sotto la gestione Renzi a mostrarsi un partito Giano bifronte, schiacciato nella contraddizione infinita tra conservazione ed innovazione, l'area di destra anti europea ed estremistica del ForzaLeghismo, oltre che l'area del distruzionismo in servizio permanente rappresentata dall'opposizione anti sistemica dei Cinque Stelle. Il cambio di passo è essenzialmente dovuto all’iniziativa del Segretario Nazionale di Scelta Civica e Sottosegretario all’Economia, On.le Enrico Zanetti. Coordinatore cittadino di “Scelta Civica-Cittadini per Polignano” sarà il giovane Mimmo Fasano, il quale tra l’altro ha, lo scorso 8 Febbraio a Roma, in occasione del Congresso Nazionale di Sc, con il suo voto, espresso in qualità di delegato provinciale, contribuito all’elezione di Zanetti alla leadership del movimento. Nei mesi successivi, il 20enne polignanese, già noto ai più per l’elezione a Parlamentare Regionale dei Giovani nel Novembre 2013, studente di Ingegneria Gestionale presso il Politecnico di Bari, è stato eletto all’interno dell’Ufficio di Segreteria del Coordinamento Regionale di Scelta Civica con delega all’organizzazione politica giovanile ed ha preso parte alla convention fondativa di Primavera Civica, l’organizzazione giovanile di Sc. L’appuntamento, dunque, è fissato per Sabato 19 Dicembre, giorno in cui, a partire dalle ore 18:30, si svolgerà, presso la Sala Conferenze del Comando di Polizia Municipale di Polignano, il convegno dal titolo “Figli del disincanto. Giovani e politica. E’ davvero così conveniente chiamarcene fuori?”, alla presenza dell’On.le Salvatore Matarrese, Deputato eletto nella circoscrizione Puglia e Presidente Nazionale Sc e del Dott. Pietro d’Addato, Coordinatore Regionale Sc. “Discuteremo delle ragioni per cui oggi il politico è guardato con sospetto dalla nostra generazione, una generazione delusa e sfiduciata. Proveremo a lanciare, con il contributo dei ragazzi amministratori locali e rappresentanti altri movimenti che interverranno, un messaggio chiaro. Non è vero che ‘tanto non cambia nulla’ o ‘sono tutti uguali’ , e che quindi è conveniente rifugiarsi nell’indifferenza, chiamandosene fuori”, dichiara Fasano. “A Polignano – prosegue – iniziamo un percorso con i ragazzi che decideranno di porsi, come me e con me, in controtendenza rispetto a tale triste disamina. Ci interesseremo ben poco del contenitore, che avrà comunque un nome ed un simbolo chiaramente identificabili e riconducibili ad un’area politica europeista, liberal-democratica,riformista e refrattaria ad ogni populismo; saremo piuttosto interessati e lavoreremo al riempimento del suddetto contenitore con contenuti validi, idee e proposte concrete per la miglioria del nostro paese, con un occhio di riguardo alla qualità delle politiche e dei servizi indirizzati proprio a noi giovani, proponendoci di elaborare nei mesi a seguire un vero e proprio inventario di priorità da sottoporre all’attenzione di tutte le forze politiche, di governo e opposizione, presenti in paese. Abbiamo in mente - conclude Fasano - un cantiere di idee aperto ai contributi di tutti e predisposto alla condivisione di iniziative comuni indirizzate per lo più alla formazione politica con i ragazzi politicamente impegnati in altri movimenti, alla luce, per esempio, del diffuso pensiero di quanti in Paese, a torto o ragione, a seguito degli avvenimenti politici recenti , hanno sostenuto la tesi dell’inadeguatezza politica dei giovani chiamati a offrire il proprio contributo alla gestione della cosa pubblica, tanto da dover essere sollevati dal proprio ruolo e sostituiti da politici di longeva carriera.” Si rende noto che al convegno di cui sopra prenderanno parte, a titolo di relatori, Vito Giardino (Consigliere comunale a Capurso, 25), Marco Mancini (già candidato al Consiglio Comunale di Fasano, 25), Dott.ssa Anna Anita Narracci (già candidata al Consiglio Regionale della Puglia, 25), Benedetto Terenzio (Consigliere comunale a Cerignola, 20), Dario Mancino (già candidato al Consiglio Comunale di Francavilla F., 22), Alessandra Anaclerio (Consigliera comunale a Bari, 26).

Coordinamento cittadino Scelta Civica – Cittadini per Polignano

Torna su
BariToday è in caricamento