Salta un'altra monotematica in Consiglio comunale, l'opposizione: "Si discuteva delle Zes, antidoto alla crisi economica"

La denuncia del consigliere Carrieri. Le Zone economiche speciali, istituite nel 2017, sono aree dove lo Stato e gli Enti locali applicano tassazioni più basse alle imprese per favorire lo sviluppo

Nuova seduta deserta in aula Dalfino. A denunciarlo è il consigliere di opposizione Giuseppe Carrieri, che insieme ad altri colleghi dell'opposizione aveva richiesto per il 14 aprile una monotematica sul tema dello sviluppo economico e delle Zes, le zone economiche speciali. Anche stavolta, però, il risultato non cambia:

E sono 4. Dopo l'emergenza idrica, i disservizi sanitari, la giustizia e gli uffici giudiziari, il sindaco Decaro e la sua sgangherata maggioranza di consiglieri disertano anche il quarto consiglio monotematico richiesto dai consiglieri di centrodestra.

Le Zes

Le zes sono state istituite nel 2017 con una legge che vuole agevolare investimenti e occupazione in alcune regioni del Mezzogiorno (tra cui la Puglia). Aree in cui Stato ed Enti Locali possono ridurre al minimo la burocrazia e le tasse, in modo da invogliare le imprese a stabilirsi in queste aree e portare crescita e sviluppo. "Il consiglio comunale - rincara la dose Carrieri - avrebbe dovuto quindi indicare quali tasse locali ridurre e quali adempimenti amministrativi eliminare; e soprattutto quali imprese incentivare nel territorio urbano adiacente l'area portuale! Niente peró. Anche questo tema é ritenuto non interessante, da un'amministrazione di sinistra che anche su questa tematica delle zes é risultata del tutto assente".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il centrodestra le Zes possono essere la risposta agli alti tassi di disoccupazione cittadina (24% e 50% la giovanile) e "della perdurante crisi che attanaglia commercio e industria cittadina". Soluzione confermata anche da parte del presidente dell'Autoritá Portuale, Ugo Patroni Griffi, che i consiglieri di opposizione hanno incontrato venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento