Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Sedute monotematiche del Consiglio, il sindaco a colloquio con il prefetto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Il Sindaco di Bari ha parlato quest’oggi con il Prefetto di Bari per illustrare le motivazioni, anticipate ieri alla stampa, che hanno spinto i consiglieri di maggioranza a mettere un freno alle innumerevoli sedute monotematiche del Consiglio Comunale, volute dalla minoranza per ‘discutere’ di vari argomenti senza però giungere ad alcuna decisione. Il centro destra, infatti, ha abusato di questo diritto nell’ultimo mese convocando ben tre sedute inconcludenti sotto il profilo amministrativo, ma assai gravose dal punto di vista economico (20mila euro a volta).

Emiliano intende inoltre replicare ai consiglieri di centro destra che questa mattina, in conferenza stampa, hanno cercato di giustificare il continuo ricorso alle costose sedute monotematiche del Consiglio Comunale:

“Nessuno nega loro il diritto a convocare sedute monotematiche – ha ribadito il Sindaco -  ma non possiamo tollerare che il centro destra abusi di tale diritto fissando continue discussioni in aula, a spese dei cittadini, che non prevedono l’approvazione di alcunché. Oltre ai costi altissimi, così si paralizza la normale attività amministrativa del Consiglio, quindi è il caso di convocarle solo per questioni di reale urgenza e per le quali è necessario votare provvedimenti precisi. Questo Cea lo sa benissimo, ma cerca maldestramente di trovare delle giustificazioni che non esistono.

Sbaglia Monteleone a dire che vogliamo sfuggire al confronto in aula, infatti, abbiamo ribadito che siamo disponibili ad approfondire tutti i temi che desiderano, ma se dobbiamo solo ‘parlare’ lo faremo gratuitamente e senza percepire gettoni di presenza (20mila euro a seduta!). Possiamo riunirci in sede di Commissione oppure organizzare assemblee pubbliche nell’aula Consiliare senza per questo gravare sulle tasche dei baresi. Ricordo che ieri, i consiglieri di maggioranza sono rientrati in massa in aula per discutere dell’argomento all’ordine del giorno, rinunciando a percepire il gettone: peccato che a quelle condizioni il centro destra è andato via.

Infine vorrei informare Melchiorre e Finocchio che non solo mi trovano ogni giorno, dalla mattina alla sera, spesso anche nei giorni festivi, a lavoro nel mio ufficio di Palazzo di Città, ma che al Comune di Bari non manca un Sindaco presente, perché il Sindaco c’è sempre, quello che manca è un’opposizione all’altezza del compito che le è assegnato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sedute monotematiche del Consiglio, il sindaco a colloquio con il prefetto

BariToday è in caricamento