Politica

Comune, maggioranza all'attacco: "Stop ai Consigli monotematici"

Sindaco e consiglieri fanno saltare l'ultima seduta monotematica chiesta dal centrodestra: "Sono inutili e dispendiose, l'opposizione ne abusa a spese dei cittadini"

La conferenza stampa tenuta dei consiglieri di centrosinistra

E' scontro in Consiglio comunale sulla convocazione delle sedute monotematiche. L'ultima, chiesta dal centrodestra per discutere del "futuro delle società partecipate del Comune alla luce della spending review", avrebbe dovuto svolgersi ieri sera. Ma consiglieri di maggioranza, capi gruppo e sindaco hanno deciso di farla saltare, per denunciare l'abuso di tale strumento da parte dell'opposizione.

Il consiglio monotematico di ieri sarebbe stato il quarto nell'arco di un mese. Un fatto inaccettabile, per i consiglieri di maggioranza, che in serata hanno diffuso una nota per spiegare la loro posizione. "Il Consiglio Comunale - si legge nel comunicato - non si riunisce a spese dei cittadini per 'discutere' senza 'decidere' alcunché. Il centro destra continua ad abusare dello strumento delle sedute monotematiche che si rivelano inutili sotto ogni profilo e assai dispendiose, ognuna infatti costa circa 20mila euro. Discussioni che potrebbero essere affrontate tranquillamente nelle Commissioni o in assemblee pubbliche e gratuite”".

Ma non è tutto. Perchè oltre ad essere costoso e inutile, per la maggioranza il ricorso alle sedute monotematiche intralcerebbe anche il normale svolgimento dell'attività amministrativa, tanto da spingere sindaco e consiglieri di centrosinistra ad interpellare il Prefetto affinché valuti i danni arrecati al Comune da tale abuso.

"Dopo le convocazioni di due sedute sulla sicurezza e sull’igiene in città – ha detto il Sindaco Emiliano -  durante le quali la minoranza ha portato come unici argomenti articoli di giornale e un manifesto taroccato, oggi i consiglieri di centro destra volevano parlare del futuro delle società partecipate del Comune alla luce della spending review. Peccato che l’argomento è incongruente, perché le aziende municipali non ricadono nelle disposizioni della spending review".

"Siamo di fronte all’ennesima dimostrazione della superficialità con la quale l’opposizione convoca queste sedute a spese dei cittadini. Condivido quindi la posizione espressa da tutti i consiglieri di maggioranza e chiederò di essere ricevuto dal Prefetto per illustrare i danni economici di queste monotematiche che, tra l’altro, stanno paralizzando la normale attività amministrativa perché sottraggono tempo prezioso ai normali lavori del Consiglio Comunale".

Infine, l'invito al centrodestra: se si vuole discutere dei temi che riguardano la città, lo si faccia  nelle Commissioni consiliari, alla presenza degli assessori al ramo e dei dirigenti, oppure nel corso di assemblee pubbliche e ovviamente gratuite.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune, maggioranza all'attacco: "Stop ai Consigli monotematici"

BariToday è in caricamento