menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Certificati e pratiche con un click, i servizi del Comune sono online

Il progetto, presentato questa mattina a Bari, coinvolge 28 Comuni dell'area metropolitana e riguarda circa un milione di cittadini che "potranno dire addio alle code" negli uffici comunali, utilizzando la piattaforma egov.ba.it

Richiedere certificati, pagare tributi o eseguire pratiche amministrative on line, dicendo addio ad attese e code negli uffici comunali. E' questo lo scopo del portale egov.ba.it, sviluppato nell’ambito del progetto “Area Vasta Metropoli Terra di Bari”, grazie alla quale gli utenti dei 28 Comuni aderenti - circa un milione di cittadini - potranno accedere online a numerosi servizi di pubblica utilità. Grazie alla nuova piattaforma, dalle prossime settimane le amministrazioni comunali coinvolte procederanno con l’attivazione dei servizi online tra cui autocertificazioni, certificati anagrafici e di destinazione urbanistica, pagamenti di tributi, dichiarazioni, richieste di visure, apertura di pubblici esercizi, autorizzazioni paesaggistiche, rimborsi e autorizzazioni varie.

Il progetto, che ha come capofila la città di Bari, è stato presentato questa mattina dal sindaco Antonio Decaro. “Oggi la nostra città raggiunge un traguardo importante: in campagna elettorale ci eravamo dati l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini - ha dichiarato Decaro - attivando un processo di informatizzazione dei principali servizi erogati dal Comune. Quella che stiamo presentando è per noi una piccola grande rivoluzione. Da questo momento molti dei documenti per cui eravamo costretti a fare lunghe file, perdere tempo e stressarci, si potranno ottenere comodamente a casa, con un semplice click. Da sindaco della città capofila, chiedo a tutti i comuni dell’area vasta di dare a questi servizi l’importanza che meritano, facendo sì che il maggior numero di cittadini possa conoscere i nuovi servizi online e possa accedervi facilmente. In fondo, il nostro ruolo di amministratori è quello di semplificare l’approccio all’amministrazione pubblica, perché questi palazzi non siano visti come mostri mangia tempo ma come luoghi capaci di dare risposte concrete alle esigenze dei cittadini. Il nostro  obiettivo è fare in modo che la tecnologia possa rilanciare l’efficienza della macchina amministrativa, cambiando una volta per tutte la percezione che ne hanno i cittadini”.

“Oggi apriamo la strada all’innovazione dei servizi erogati ai cittadini - ha sottolineato l’assessore all’Innovazione Angelo Tomasicchio - I primi servizi online che abbiamo voluto sviluppare a Bari sono quelli di anagrafe, tra i più richiesti dai cittadini, che da questo momento potranno anche risparmiare i costi di segreteria previsti invece per i certificati cartacei. Già nei prossimi giorni rilasceremo ulteriori servizi di anagrafe e stato civile per i quali sarà però necessario procedere a quella che in gergo si definisce autenticazione forte: sarà cioè necessario recarsi fisicamente presso gli sportelli attivi presso l’anagrafe centrale e le delegazioni municipali per completare la procedura di identificazione sicura del proprio account facendosi “riconoscere” dal sistema. A seguire saremo in grado di rendere pubblici anche i servizi relativi ai Tributi, al SUAP - sportello unico attività produttive, al SUE - sportello unico edilizia, al SIT - servizi informativi territoriali e certificazioni urbanistiche. Una rivoluzione resa possibile dall’impegno del personale degli uffici comunali coinvolti, coadiuvati dalla ripartizione Innovazione tecnologica e dalla RTI aggiudicataria”.

I COMUNI ADERENTI E I SERVIZI DISPONIBILI - Oltre al comune di Bari hanno aderito al progetto le città di Adelfia, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Capurso, Casamassima, Cassano delle Murge, Cellamare, Conversano, Gioia del Colle, Giovinazzo, Modugno, Mola di Bari, Molfetta, Noicattaro, Palo del Colle, Polignano a Mare, Rutigliano, Ruvo di Puglia, Sammichele di Bari, Sannicandro di Bari, Terlizzi, Toritto, Triggiano, Turi e Valenzano. Alcuni dei servizi online sono stati già attivati, mentre altri partiranno nelle prossime settimane. Ad esempio già da oggi il comune di Bari - capofila del progetto - è in grado di erogare online una serie di servizi anagrafici mentre Ruvo di Puglia i servizi di competenza dello sportello per le attività produttive, Cassano delle Murge quelli dello sportello unico per l’edilizia e Giovinazzo le visure catastali - SIT. Inoltre, tutti i comuni dell’Area Vasta hanno già a disposizione il Sistema Informativo Territoriale integrato con le informazioni gestite dalla Regione Puglia riguardanti il P.P.T.R. (Piano Paesaggistico Territoriale Regionale), gli Ambiti Paesaggistici, il PAI (Piano per l’Assetto Idrogeologico) e i servizi di mappe sul web “SIT Puglia” e “Autorità di Bacino Puglia”.

COME ACCEDERE AI SERVIZI - Per utilizzare la piattaforma, cittadini e imprese dovranno effettuare preventivamente la registrazione del proprio profilo sul portale regionale per la gestione unificata degli utenti (www.idp.regione.puglia.it), che consentirà di creare il proprio account su egov.ba.it, grazie al quale potranno accedere ai servizi di interesse erogati dal proprio comune.

LA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO - A seguito di gara europea assegnata nel 2014 il progetto è stato realizzato in 15 mesi dal RTI composto da Exprivia S.p.A. primaria società di servizi IT, Links Management & Technology S.p.A. società di consulenza IT e Telecom Italia S.p.A., la principale azienda italiana di telecomunicazioni.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Vendita e Affitto

Attico di lusso nel cuore di Bari: un sogno a due passi dal mare dove il fascino dell'antico si sposa all'eleganza del moderno

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento