Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Sicurezza, il I Municipio chiede più sorveglianza e il ritorno del vigile di quartiere

Ieri monotematica alla presenza del sindaco Decaro. L'opposizione ha chiesto anche un potenziamento dell'illuminazione

Tregua tra Micaela Paparella e il capo dell’opposizione al I Municipio, Massimo Posca, dopo le stoccate delle ultime settimane. Il presidente eletto la scorsa primavera ha convocato ieri un consiglio monotematico sulla sicurezza, invitando il sindaco Antonio Decaro, il comandante della Polizia Municipale Stefano Donati e l’assessore al Welfare Francesca Bottalico.

L’obiettivo era di avviare una discussione sulle tante emergenze che interessano il Murattiano  e la Città Vecchia. Posca nelle settimane scorse ha incontrato il prefetto Antonio Nunziante insieme ad una delegazione di commercianti per segnalare  il disagio e il generale sconforto degli esercenti dopo le ultime rapine che hanno colpito boutique prestigiose della cintola murattiana.

Nel corso del dibattito in consiglio, Paparella ha precisato che c’è una unanimità di vedute con l’opposizione rispetto agli interventi da attuare tanto che le “quattro proposte di delibera” sono state poi “condensate in un unico provvedimento” che comprende una serie di attività fra le quali il potenziamento della videosorveglianza, con l’installazione di nuove telecamere in punti ancora scoperti. A ciò si aggiunge l’istituzione di un vigile di quartiere che possa rappresentare un riferimento nell’interlocuzione tra cittadini, esercenti e istituzioni.

Capitolo a parte per ciò che concerne l’illuminazione pubblica, dove è stato richiesto un potenziamento generale soprattutto nei luoghi dove essa risulta assai precaria. Un esempio è rappresentato da piazza Cesare Battisti, che al calar del sole si trasforma in un luogo pressoché inaccessibile. Nei mesi scorsi Baritoday ha raccolto l’esperienza di diversi cittadini preoccupati dall’assenza di un sistema di illuminazione pubblica adeguato all’estensione della piazza, pochi anni fa riqualificata dalla Dec. Si è poi discusso sulla necessità di consolidare il  dialogo con le tante comunità migranti che abitano il Municipio, soprattutto a Madonnella e nel rione Libertà. La necessità è quella di avviare un dialogo che permetta di scongiurare l' isolamento e di trasformare l’incontro con le comunità migranti in una occasione di crescita culturale della città. Ora si tratta di monitorare i tempi attuativi di questi provvedimenti. L’impegno dell’amministrazione è stato garantito. Di sicuro non c’è da perdere tempo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza, il I Municipio chiede più sorveglianza e il ritorno del vigile di quartiere

BariToday è in caricamento