menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza, immigrazione e abusivismo: centrodestra a colloquio con il prefetto

I consiglieri Melini, Romito, Melchiorre e Carrieri hanno incontrato il prefetto Carmela Pagano per discutere degli ultimi fatti avvenuti in città, dalla protesta degli ambulanti abusivi durante la festa di San Nicola alla recente inchiesta sul terrorsimo, alla realizzazione di un nuovo campo di accoglienza in largo Pacha

Consiglieri di centrodestra a colloquio con il prefetto Carmela Pagano sui temi della sicurezza, dell'abusivismo e dell'immigrazione in città. L'incontro, chiesto dagli esponenti dell'opposizione Melini, Carrieri, Melchiorre e Romito, si è tenuto lunedì mattina.

L'incontro, riferisce la consigliera Melini, "è stato molto rasserenante dal punto di vista della sicurezza, soprattutto visti i gravi episodi durante le giornate Nicolaiane e l'allerta terrorismo. Cuore delle nostre richieste è il tema dell'abusivismo declinato non solo sulla questione fornacelle, ma su tutto ciò che in questa città è una conclamata violazione della legge: dal parcheggiatore abusivo al venditore di palloncini o di hot dog o al dilagante spaccio dia stupefacenti nei nostri giardini. In merito ho segnalato che le pattuglie di sorveglianza fissa per esempio in piazze o giardini non rassicurano i residenti, che invece preferirebbero delle ronde a piedi soprattutto nelle piazze più grandi, come piazza Umberto. Per quanto attiene all'abusivismo nel commercio il prefetto ha ricordato come la prerogativa e i poteri sono nelle mani del sindaco e quindi il controllo sia delegato alla polizia municipale.  Dal canto suo, il prefetto ha anticipato che a breve sarà sottoscritto il patto della legalità che avrà  delle priorità operative per interventi interforze e tra queste priorità sicuramente ci potranno essere i temi anche da noi affrontati". "Ho insistito - sottolinea Melini - sul tema dell'accoglienza, per riguarda  largo Pacha, e dopo questo colloquio resto convinta: che i presupposti alla base dello stanziamento avvenuto due anni fa dal Ministero oggi non esistano più (emergenza occupazione santa chiara, poi ex set); che gravano sulle casse del civico bilancio ben 400.000 euro per i sottoservizi necessari per insediare i moduli abitativi a largo Pasha e non che questi ci saranno poi rimborsati (il punto non è ancora chiaro) come detto in Aula da Galasso; che di temporaneo esiste ben poco e che, quindi, ovunque l'amministrazione (sovrana) decida di posizionare i moduli, questi resteranno definitivi. Per quanto attiene il tema delle occupazioni abusive, introdotto dal collega Romito, ho anticipato che invierò una nota su quanto accade nell'ex socrate( dove a poco ho effettuato un sopralluogo) perché risulta essere un'occupazione abusiva legittimata da un vecchio protocollo d'intesa con un collettivo di migranti di cui oggi non si sa in quali condizioni vivano, chi siano e quanti siano e chi li garantisca la sopravvivenza". 

"L'abusivismo e l'illegaltia si combattono ogni giorno - commenta il consigliere Fabio Romito - Per questo ho chiesto al prefetto un particolare attenzione rispetto ai temi delle occupazioni abusive di immobili pubblici (Rossani, ex socrate,ippai) che vanno combattute e ho sollecitato un intervento rispetto al problema dei parcheggiatori abusivi, per risolvere il quale avevo presentato al sindaco Decaro una apposita ordinanza sindacale già confezionata che tuttavia il Sindaco ha deciso di ignorare. Ringrazio il Prefetto per la consueta disponibilità e per la risolutezza".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento