Sabato, 31 Luglio 2021
Politica

Sos Giustizia su imprenditore minacciato: "Mafie e illegalità amplificano la solitudine. Rompiamo il silenzio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Picchiato, umiliato, costretto a pagare. Crediti trasformati in debiti. Pizzo imposto come una tassa. La storia del costruttore barese che ha denunciato i suoi estorsori racconta un mondo complesso. Un mondo inumano e sotterraneo in cui, silenziosamente, vengono compiute azioni di ingiustizia.
Soprattutto, è il segno tangibile di come le mafie e le illegalità, alimentando un sistema fondato sulla paura, generino solitudine ed impongano la violenza come strumento di controllo. Contrastare questo sistema, rompendo il muro di silenzio che si crea attorno alle vittime e tra le vittime e il resto delle comunità, farlo attraverso la denuncia, trasformando il “sommerso” in “emerso”, vuol dire ripristinare quell’inalienabile diritto individuale alla vita e al lavoro di cui ogni cittadino deve liberamente godere.
Come risposta concreta di vicinanza e supporto alle vittime della criminalità organizzata, Libera Puglia ed Unioncamere Puglia hanno attivato lo Sportello legalità SOS Giustizia nelle province di Bari, BAT, Foggia, Brindisi e Lecce presso le Camere di Commercio di ciascun territorio. Lo Sportello si propone come servizio di ascolto, assistenza ed accompagnamento alla denuncia per vittime della criminalità organizzata di stampo mafioso, vittime o possibili vittime di usura e del racket delle estorsioni, familiari di vittime innocenti di mafie e testimoni di giustizia. Un servizio che avvicina i cittadini alle Istituzioni e li accompagna nell’iter legislativo a tutela dei propri diritti, per ricostruire insieme la giustizia sociale, unico strumento efficace per garantire a tutti la dignità di vita.
Quanto accaduto all’imprenditore edile, a cui esprimiamo il nostro pieno sostegno e vicinanza, ci conferma l’urgenza di un’azione sinergica sui territori per accelerare il percorso di trasformazione costantemente promosso dalle azioni di Libera, sin dalla sua nascita. Questa vicenda dimostra chiaramente come la collaborazione tra i cittadini e le Istituzioni permette azioni efficaci di contrasto alla presenza criminale nei territori, come quella messa in atto dalle Forze dell’ordine anche in questo specifico caso. Invitiamo pertanto ciascuno a scendere in campo e ad assumersi la propria parte di responsabilità. Noi ci siamo.

(Per informazioni: www.libera.it/sosgiustizia - www.unioncamerepuglia.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sos Giustizia su imprenditore minacciato: "Mafie e illegalità amplificano la solitudine. Rompiamo il silenzio"

BariToday è in caricamento