Politica

Sede della Protezione civile a Foggia, centrodestra barese contro Emiliano: "Ancora una volta si vuole sottrarre un asset della città"

L'iniziativa dei consiglieri comunali Carrieri, Melchiorre e Romito che con una risoluzione urgente hanno 'impegnato' il sindaco Decaro a "rappresentare formalmente al presidente della Regione Puglia l’assoluta contrarietà della preannunziata dislocazione"

Trasferire la sede della Protezione civile da Bari a Foggia? L'idea del governatore Michele Emiliano, annunciata nei giorni scorsi, scatena le proteste del centrodestra barese, che bolla la scelta come "incredibile e intollerabile".

"Ancora una volta si tenta di sottrarre a Bari  un asset della Città, dopo i tentativi con  la Fiera, il Porto, l'Aeroporto, il Tribunale del Lavoro", affermano i consiglieri comunali Carrieri, Melchiorre e Romito, che hanno depositato una risoluzione urgente che "impegna" il sindaco Decaro "a rappresentare formalmente - si legge nel documento - al Presidente della Regione Puglia l’assoluta contrarietà della preannunziata dislocazione/trasferimento, dall’area aeroportuale di Bari a quella di Foggia, della sede regionale della protezione civile nonché esperire ogni e qualsiasi azione/attività per contrastare siffatte estemporanea decisione. Con invito a riferire al Consiglio Comunale di Bari, quanto posto in essere entro 60 giorni dalla presente risoluzione".

I consiglieri criticano la decisione di Emiliano, che "non appare supportata da studi-disamine tecnico logistiche" ma dalla volontà di non perdere i fondi destinati allo scalo foggiano del 'Gino Lisa'. Inoltre, "la dislocazione della sede da un punto baricentrico a uno decentrato - sottolineano i consiglieri - penalizza l'esigenza di celeri interventi di protezione civile non solo nell'area regionale più popolosa (quella barese) ma anche in quella salentina".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sede della Protezione civile a Foggia, centrodestra barese contro Emiliano: "Ancora una volta si vuole sottrarre un asset della città"

BariToday è in caricamento