menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stadio San Nicola, Melini: "Siamo alla proroga della proroga"

La consigliera comunale di ScelgoBari sulla questione della convenzione per il San Nicola: "Non è opportuno continuare a gestire la cosa pubblica come se fosse appannaggio di pochi e in regime di eterna prorogatio"

"Sembra non aver grande valore per l'Assessore Petruzzelli la convenzione stipulata con la FC Bari 1908 dal 1 luglio 2014 al 30 giugno 2015 tanto che ritiene non applicabile l'articolo 3 che prevede che il Comune nel caso in cui non dovesse procedere a concessione pluriennale dei due stadi rimborserebbe tutti i costi di manutenzione straordinaria sopportati e rendicontati. La questione verte sulla eventualità di contenzioso alla quale ritengo sia esposto il Comune di Bari qualora, a giusta ragione, la FC chiedesse il rimborso del dovuto e l'Amministrazione non ritenesse di concederlo contravvenendo alla convenzione stipulata. Tanto è vero che: nella proroga successivamente stipulata dal 1 luglio 2015 al 30 giugno 2016,  l'Amministrazione si ravvede (appare dalle dichiarazioni di oggi!) e precisa che dal 1 luglio 2015 non riconosce più nessun rimborso neanche per manutenzione straordinaria".

In una nota, la consigliera Irma Melini interviene sulla vicenda relativa al rinnovo della convenzione per la gestione dello stadio San Nicola.

"Si può gestire un Comune nella incertezza anche degli atti già sottoscritti fra le parti? Si può esporre un'Amministrazione ad eventuali contenziosi solo su supposizioni non legittimate da nessuna legge e proprie di un Assessore che ha interesse solo a dire che non ha speso un euro sullo Stadio San Nicola? E se arrivasse una una richiesta di rimborso per lavori fatti e rendicontati chi paga? Chi paga il contenzioso? Cosa accadrà dopo il 30 giugno quando scade anche la proroga della prima convenzione?"

"Secondo quanto riferito ci sarà un'altra proroga, i cui termini non sono ancora chiari. Gravissimo - sottolinea Melini - se consideriamo che siamo praticamente a giugno e che stiamo per sottoscrivere la proroga della proroga. Ho più volte precisato, anche in Consiglio, che non è opportuno continuare a gestire la cosa pubblica come se fosse appannaggio di pochi e in regime di eterna prorogatio".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento