Venerdì, 19 Luglio 2024
Politica

Studio delle malattie rare: in Puglia finanziati quattordici progetti di ricerca

I fondi, pari a un milione e 400mila euro, stanziati dal Consiglio regionale pugliese. I lavori, diversi dei quali coordinati dall'Università di Bari, saranno poi presentati in una pubblicazione

Un milione e 400mila euro destinati a finanziare, in Puglia, quattordici progetti di ricerca dedicati allo studio delle malattie rare. I fondi sono stati stanziati dal Consiglio regionale pugliese, dove nella giornata di ieri sono stati presentati gli studi ammessi al finanziamento.

"Siamo convinti che senza ricerca non può esserci progresso, gli anni della pandemia hanno dimostrato quanto la politica nazionale sia stata miope negli investimenti sulla ricerca - ha detto la presidente del Consiglio regionale, Loredana Capone - Per questo il Consiglio regionale ha voluto dare il suo contributo sostenendo ben 14 progetti di ricerca sulle malattie rare diffuse nella nostra regione, patologie che non ricevono l'attenzione da altri Centri di ricerca. Divulgheremo questi progetti attraverso una pubblicazione scientifica, al fine anche di creare sinergie con le aziende di settore per dare un seguito ai risultati". E' prevista, infatti, nella linea di testi èditi dal Consiglio regionale nella collana “Leggi la Puglia”, una pubblicazione che riunirà i 14 progetti, permettendone "la maggiore condivisione possibile".

Le risorse, è stato spiegato, derivano dall'articolo 6 della legge regionale pugliese n.15/2018 che  stabiliva (prima quindi dei vari Fondi europei e dello stesso PNRR) che una percentuale del vitalizio riconosciuto  agli ex consiglieri regionali dovesse essere finalizzata al finanziamento di progetti di ricerca sulle malattie rare. Nasce così l’importo di un milione e 400mila euro che il Consiglio regionale della Puglia apposta nel suo Bilancio autonomo e che costituisce il finanziamento di quest’ambito di ricerca. 

A presentare la sintesi dei progetti finanziati, molti dei quali vedono coinvolta l'Università di Bari, sono stati il prof. Francesco Giorgino, ordinario di endocrinologia e direttore del Dipartimento Medicina di Precisione dell’Uniba, il prof. Antonio Frigeri, ordinario di Fisiologia - Scuola di Medicina Università Bari e la dottoressa Giuseppina Annichiarico, coordinatrice del Comitato Regionale Malattie Rare Puglia. (L'elenco dei progetti finanziati)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studio delle malattie rare: in Puglia finanziati quattordici progetti di ricerca
BariToday è in caricamento