Politica

Matera e Campobasso con la Puglia, Bari capoluogo della 'Regione del Levante'

Nella proposta di legge presentata ieri dai parlamentari Pd Morassut e Ranucci, le due province verrebbero accorpate alla Puglia per dare vita alla 'Regione del Levante'

La Puglia scompare, e allarga i propri confini, inglobando le province di Matera e Campobasso per dare vita alla 'Regione del Levante'. E' quanto previsto dalla proposta di legge costituzionale sulla riforma del regionalismo, presentata ieri dal deputato Pd Roberto Morassut e dal senatore Raffaele Ranucci.

Nella proposta, le Regioni passano da 20 a 12. Al Sud, Basilicata e Molise scompaiono, con le loro province 'inglobate' dalle Regioni vicine. Così, Potenza si unisce alla Calabria per dar vita alla 'Regione del Ponente'; la provincia molisana di Isernia viene accorpata all'Abruzzo e alle province di Macerata, Ancona, Rieti e Ascoli nella 'Regione adriatica'; Campobasso e Matera, infine, si uniscono alla Puglia nella 'Regione del Levante'.

La proposta di Ranucci e Morassut - hanno spiegato i due parlamentari - va nella direzione di una semplificazione del sistema regionale che permetta "di ridurre la spesa pubblica, razionalizzare i costi evitando la proliferazione di troppi centri decisionali di spesa e di programmazione". Altra motivazione addotta è "la necessità di semplificare e snellire il quadro normativo e legislativo che regola aspetti essenziali della vita economica del paese". Infine "il processo di integrazione europea pone naturalmente l'esigenza di ridurre l'articolazione regionale in tutti i Paesi e le Nazioni che fanno parte della Unione Europea".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matera e Campobasso con la Puglia, Bari capoluogo della 'Regione del Levante'

BariToday è in caricamento