Politica

Tari 2021 a Bari, dal Consiglio comunale sì al nuovo regolamento: "Tariffe sostanzialmente invariate"

Decisa una riduzione per le attività economiche pari al 25% della tariffa complessiva dovuta per il 2021, sia sulla quota fissa sia su quella variabile, per le attività economiche con i codici Ateco inseriti nei decreti ministeriali che ne hanno imposto la chiusura e/o restrizione.

Restano sostanzialmente invariate le tariffe della Tari (Tassa sui rifiuti) per la città di Bari. Lo ha deciso il Consiglio comunale di Bari con l'obiettivo di non incidere sulla ripartenza che operatori economici e cittadini stanno vivendo. Per il 2021 non sono previsti aumenti ma è stata decisa una riduzione per le attività economiche pari al 25% della tariffa complessiva dovuta per il 2021, sia sulla quota fissa sia su quella variabile, per le attività economiche con i codici Ateco inseriti nei decreti ministeriali che ne hanno imposto la chiusura e/o restrizione.

Con un emendamento a firma del sindaco, esclusivamente per l'annualità 2021 è stata introdotta la stessa riduzione anche per gli alberghi e strutture simili (Codice Ateco 55.10.00). Per quanto riguarda invece le utenze domestiche, per ridurre gli effetti delle nuove norme nazionali in materia di determinazione sulle tariffe Tari ed evitare impatti negativi sui nuclei familiari, si è ritenuto di emendare la delibera in discussione anche nella parte riguardante le agevolazioni in favore delle utenze domestiche, introducendo, sempre per l'anno 2021 la riduzione del 5% della tariffa fissa e della tariffa variabile per i nuclei familiari con due e tre componenti, del 12% della tariffa fissa e della tariffa variabile per i nuclei familiari con 4 o 5 componenti e del 15% della tariffa fissa e della tariffa variabile per i nuclei familiari con 6 o più componenti.

"In questi mesi - ha dichiarato l'assessore comunale alle Risorse finanziarie, Alessandro D'Adamo - insieme agli uffici comunali, abbiamo lavorato per cercare tutte le soluzioni possibili per non gravare sui cittadini, intervenendo con agevolazioni e sgravi che potessero sostenere la ripartenza e la conseguente ripresa dei consumi, anche investendo risorse del civico bilancio. Continueremo nei prossimi mesi a lavorare in questo senso, cercando di semplificare il più possibile le procedure per cittadini e operatori economici", commenta l'assessore comunale alle Risorse finanziarie, Alessandro D'Adamo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari 2021 a Bari, dal Consiglio comunale sì al nuovo regolamento: "Tariffe sostanzialmente invariate"

BariToday è in caricamento