Pagamento dell'Imu per i baresi, "dal Comune aliquota ai massimi di legge. Decisione assurda"

Ad affermarlo è Giuseppe Carrieri, presidente dell'associazione BariEcoCity: "Una montagna di soldi, che viene sottratta ai consumi quotidiani"

"Non può e non deve passare sotto silenzio la notizia che il Comune di Bari ha fissato le nuove aliquote Imu ai massimi di legge. In queste ore, in conseguenza di questa sciagurata decisione, migliaia di Cittadini sono dunque costretti a versare e trasferire nelle casse comunali la prima rata Imu (circa 45 milioni di euro, la metà dell'incasso annuo IMU pari a 90 milioni di euro)". Ad affermarlo è Giuseppe Carrieri, presidente dell'associazione BariEcoCity.

"Una montagna di soldi, che viene sottratta ai consumi quotidiani e che vengono 'affidati' al Comune per pagare servizi pubblici esosi e inefficienti. Non possono essere valutati altrimenti lo smaltimento dei rifiuti (da parte di Amiu Puglia, che incassa ogni anno dal Comune quasi 70 milioni di euro) e il trasporto pubblico (da parte di Amtab che incassa ogni anno dal Comune quasi 35 milioni di euro). Solo pochi Cittadini potranno peraltro usufruire del rinvio a Settembre del pagamento della I rata IMU e comunque trattasi appunto esclusivamente della posticipazione di un pagamento che fra 90 giorni dovrà essere effettuato. E allora  . aggiunge Carrieri - ciò che il Comune di Bari e il Sindaco (pro tempore) avrebbe dovuto fare per sostenere concretamente l'economia cittadina, il reddito delle famiglie, il patrimonio delle aziende era invero calibrare le aliquote tenendo conto dello straordinario momento di crisi economica in atto e che si aggraverà nelle prossime settimane"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"E' molto più facile - rimarca -  mettere una tassa alta in un'ora di consiglio comunale (come fatto ieri); piuttosto che operare ogni giorno sui conti pubblici per risparmiare sull'enorme spesa annuale del Comune di Bari e cosi' abbassare le tasse ai Baresi. Decaro, la sua giunta e la sua maggioranza, ancora una volta e per l'ennesima volta preferiscono le tasse al risparmio. L'importante è che lo si sappia bene" conclude Carrieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento