Mercoledì, 19 Maggio 2021
Politica

Nuovo accordo tra Comune e CRI per la tendopoli di viale Maratona

Rinnovata per un anno la collaborazione tra Comune, Provincia e Croce Rossa italiana per il mantenimento della tendopoli di viale Maratona. La struttura, aperta nel 2009, accoglie 120 persone senza fissa dimora

La nuova cooperazione con la Croce Rossa italiana permetterà al Comune di Bari di tenere in vita la tendopoli di viale Maratona, nata nel 2009 per fornire assistenza a 120 persone senza fissa dimora. Nel centro di accoglienza, gestito congiuntamente da Comune e Provincia di Bari, operano già altre associazioni come Andromeda, Soleluna e Caritas.

In questi giorni la parola tendopoli richiama alla mente l'esodo dei profughi dai Paesi del Nordafrica, ma l'assessore comunale al Welfare, Ludovico Abbaticchio,  ha ricordato che "la presenza all'interno della tendopoli di persone italiane ormai supera il 65% degli ospiti, il che significa che non si può più parlare solo di emergenza profughi, ma di una vera e propria emergenza povertà che colpisce quotidianamente una parte cospicua della popolazione". Per questa ragione l'assessore auspica  l'apertura di un tavolo di crisi sull'emergenza dei senza fissa dimora che coinvolga anche la Regione e che permetta di individuare finanziamenti specifici per le città preposte all'accoglienza, come Bari.


L'assessore Abbaticchio ha sottolineato infine come l'iniziativa intrapresa dal Comune di Bari sia in netta controtendenza con le affermazioni di quanti in questi giorni si pronunciano contro l'accoglienza dei profughi, dimostrando invece che "sui temi dell'assistenza alle persone in difficoltà non ci sono colori di bandiera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo accordo tra Comune e CRI per la tendopoli di viale Maratona

BariToday è in caricamento