Politica

Turi, dopo le dimissioni del sindaco Resta arriva il commissario

Oggi la nomina da parte del prefetto. A causare le dimissioni del sindaco e di oltre la metà del consiglio comunale i contrasti interni alla maggioranza di centrodestra sulla Tares

Il prefetto di Bari, Mario Tafaro, ha disposto la sospensione del Consiglio comunale di Turi dopo le dimissioni presentate da oltre la metà dei consiglieri, compreso il sindaco Onofrio Resta, in seguito ai conflitti avvenuti all'interno della maggioranza di centrodestra in merito all'applicazione della Tares.

La viceprefetto Rossana Riflesso sarà il commissario prefettizio per la gestione provvisoria del Comune, coadiuvata dai sub commissari Rachele Grandolfo (viceprefetto aggiunto) e Natale Carone, dirigente. Il commissario prefettizio era atteso a Turi, dopo i conflitti sulla Tares all'interno della maggioranza di centrodestra, con il sindaco che prima aveva 'licenziato' il vice sindaco e una serie di assessori, contrari all'applicazione nel 2014 della tassa rifiuti, e poi aveva dato le proprie dimissioni.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turi, dopo le dimissioni del sindaco Resta arriva il commissario

BariToday è in caricamento