Ultima seduta del 'vecchio' Consiglio comunale: ok all'assestamento di bilancio

In attesa della proclamazione della nuova assise, in aula Dalfino sono tornati a sedere i 'vecchi' consiglieri, per l'approvazione del rendiconto e alcuni debiti fuori bilancio

Non è stato l'unico 'vecchio' Consiglio tenutosi dopo le elezioni di maggio scorso, ma di certo è stato l'ultimo prima della proclamazione dei nuovi eletti. In aula Dalfino, questo pomeriggio, è tornata a riunirsi la 'vecchia' assise.

Ad aprire la seduta il subentro del consigliere Domenico Sciacovelli a Vito Lacoppola (nominato assessore). Successivamente, la parola è passata all'assessore  l’assessore al Bilancio Alessandro D’Adamo, che ha presentato all'aula lo schema di rendiconto e assestamento del bilancio 2019/2021, poi approvato con 20 voti favorevoli e cinque contrari. Non sono mancate le critiche dalle opposizioni, con Melini e Carrieri che hanno stigmatizzato, in particolar modo, la somma (1 milione e 400mila euro) ulteriormente destinata allo stadio San Nicola. Voto contrario anche dal consigliere Michele Picaro (Lega), che sintetizza in due punti le ragioni del suo no: "I bilanci degli enti Partecipati - ad eccezione della multiservizi - non sono stati approvati; i risparmi di spesa (nonostante il Sindaco appena eletto avesse dichiarato di essere il Sindaco dei deboli) sono stati destinati a tanti capitoli di spesa ad eccezione di quelli di cui la città ne ha più bisogno: il welfare e la solidarietà sociale", spiega in un post su Fb. Assenti invece i consiglieri M5S, in segno di protesta per un "consiglio comunale farsa", convocato, secondo i consiglieri, in tempi eccessivamente stretti per consentire lo "studio dei capitoli di spesa con le singole ripartizioni e tempistiche per abbozzare eventuali emendamenti o ordini del giorno". La seduta è poi proseguita con l'approvazione di alcuni debiti fuori bilancio, per concludersi intorno alle 18.20.

L'assestamento di bilancio: la relazione dell'assessore

Per quanto riguarda lo schema di rendiconto e assestamento del bilancio 2019/2021 presentato dall'assessore D'Adamo, "le maggiori esigenze di spesa corrente - spiega una nota del Comune - evidenziate dai singoli responsabili dei servizi, hanno trovato copertura in minima parte mediante le maggiori previsioni di entrate correnti, e per gran parte, invece, con l’utilizzo di minori spese correnti". "Pertanto - è detto ancora nella nota - si è provveduto a rideterminare, per complessivi € 8.888.086,99, parte dell’avanzo di amministrazione accantonato, vincolato e destinato agli investimenti, accertato con il rendiconto di gestione 2018, al fine di assicurare la riprogrammazione di spese sia di parte corrente che di parte sulla base delle richieste avanzate dalle varie strutture dell’ente. Per il 2019, quindi, la manovra complessiva si stima pari a € 23.329.781,99 ed ha interessato sia la parte corrente che quella in conto capitale del bilancio". La spesa corrente ha registrato un incremento di oltre 17 milioni di euro, finanziato attraverso: € 1.118.652,30 mediante applicazione di avanzo di amministrazione accantonato a Fondo rischi e Spese potenziali; € 3.007.908,97 tra trasferimenti statali e regionali acquisiti in esercizi precedenti ma non impegnati dalle direzioni comunali; € 4.800.000 mediante nuovi trasferimenti a specifica destinazione; € 6.473.645,28 derivanti dalle riduzioni di spesa corrente dovute al monitoraggio degli uffici; € 1.631.014 di maggiori entrate correnti disponibili, compreso l’utile di RETEGAS S.p.A. di € 500.000. I risparmi di spesa corrente e le maggiori entrate correnti al netto dell’accantonamento al Fondo crediti di dubbia esigibilità hanno consentito la riallocazione di alcune risorse in favore di missioni e programma di bilancio ritenuti strategici per l’ente. Tra questi, gli incrementi più significativi hanno interessato le seguenti spese: spese per l’organizzazione degli eventi di Natale e fine anno € 250.000; spese per contributi in ambito culturale € 400.000; spese per stagione di prosa € 130.000; spese per l’applicazione di gratuità e tariffe agevolate AMTAB € 1.604.307,77; spese per contributo in favore della Fiera del Levante € 208.228,45; spese per contributo in favore della Fondazione Petruzzelli € 1.800.000; spese per contributi in favore scuole materne paritarie € 285.000; spese per contributi in ambito sportivo € 145.000. La spesa in conto capitale ha registrato un incremento di oltre 13,6 milioni di euro così finanziato: € 4.700.000 mediante avanzo di amministrazione vincolato e destinato; € 8.000.000 mediante specifici trasferimenti in conto capitale da parte dello Stato e della Regione. Alcuni degli interventi in conto capitale finanziati con avanzo di amministrazione e quindi immediatamente spendibili entro il termine dell’esercizio 2019 riguardano: lavori di manutenzione straordinaria Stadio San Nicola € 1.433.055; lavori di completamento Teatro Piccinni € 150.000; lavori per ristrutturazione immobile di proprietà comunale per nuova stazione Carabinieri quartiere Libertà € 1.200.000; interventi per demolizioni di costruzioni abusive e riqualificazione ambientale € 1.000.000. "Nel complesso - conclude la nota di Palazzo di Città - la gestione finanziaria a tutto il mese di luglio e l’andamento prevedibile sino al 31 dicembre mostrano una rassicurante permanenza degli equilibri generali di bilancio a conferma della correttezza delle previsioni decise con l’approvazione del bilancio 2019/2021".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz a Bari, raffica di arresti nel clan Parisi-Palermiti-Milella: smantellati arsenale da guerra e traffico di droga

  • Colpo al clan Parisi-Palermiti-Milella: i nomi degli arrestati nel blitz dei carabinieri a Bari

  • Capodanno a Bari con lo show in piazza Libertà: anche quest'anno il concerto in diretta su Canale 5

  • Alla guida senza patente e con addosso eroina, non si ferma all'alt della polizia: inseguimento da film in Tangenziale

  • L'arsenale dei Parisi-Palermiti-Milella in un anonimo appartamento di Japigia. Chili di cocaina pronti per i clan di tutta la città

  • Irrompono negli uffici della polizia Locale di Capurso: comandante preso a pugni in faccia e minacciato di morte

Torna su
BariToday è in caricamento