Venerdì, 30 Luglio 2021
Politica Japigia / Via Guglielmo Oberdan

Cantiere in via Oberdan, M5s: "Non bastano transenne, subito messa in sicurezza"

Il consigliere Mangano e la candidata sindaco Elisabetta Pani sollecita interventi per il cantiere presente a Japigia: "Un pericolo per chi transita per l'area"

Chiedono interventi immediati di messa in sicurezza del cantiere 'Seven 41' in via Oberdan, evidenziando una situazione di potenziale pericolo per residenti e passanti.

A scrivere, in una nota, sono il portavoce M5S al Comune di Bari, Sabino Mangano, e la candidata sindaco Elisabetta Pani.

"Lo stato cui versa il cantiere Seven 41 in via Oberdan desta reale preoccupazione e rappresenta un pericolo per la popolazione residente e per i cittadini che transitano nell'area" dichiara il portavoce M5S al Comune di Bari Sabino Mangano.

"Ho provveduto ad inoltrare richiesta urgente alle autorità competenti di messa in sicurezza dei luoghi (non sono sufficienti delle semplici transenne!)" continua Mangano "in quanto, come da foto allegate, le recinzioni del cantiere sono ormai divelte e cadute nello stesso cantiere, creando una situazione di pericolo per i pedoni che utilizzano quel lato del marciapiede". "Da non sottovalutare il rischio cui sarebbero esposti, visto il facile accesso, i soliti ragazzi "curiosi" alla ricerca di qualche avventura quotidiana".  

"E' compito dell'Amministrazione Comunale" osserva Elisabetta Pani, candidata sindaca del M5S per le prossime elezioni amministrative "verificare lo stato dei cantieri cui si è concessa una autorizzazione per costruire. In questo parliamo di un cantiere che, come da cartellone, risulterebbe attivo dal 2014 ma che ad oggi presenta seri problemi di sicurezza e sembrerebbe in stato di abbandono". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantiere in via Oberdan, M5s: "Non bastano transenne, subito messa in sicurezza"

BariToday è in caricamento