menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Sparano, Melini al sindaco: "Mistero gazebo e verde, sospendere l'appalto"

Richiesta ufficiale trasmessa dalla consigliera comunale di ScelgoBari: "Salvaguardare la strada e le attività commerciali presenti. Rischio contenzioso per il Comune"

"Sospendere" il bando  per il restyling di via Sparano "salvaguardando la peculiarità commerciale della via riqualificata con quasi 5 milioni di euro, i posti di lavoro esistenti e potenziali, e l'Amministrazione da altre responsabilità, anche contabili": la richiesta arriva dalla consigliera comunale Irma Melini (SelgoBari), inviata, tra gli altri, al sindaco Decaro, al soprintendente per i Beni culturali, Birrozzi, e al comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, Ciani. 

Il bando e l'intero progetto sono fortemente contestati dalla consigliera: "A oggi - afferma - non è dato sapere, da questa Amministrazione, il calcolo effettivo in metri cubi del verde che sarà posizionato con la riqualificazione". Altro punto dolente, per Melini, sarebbe la questione dei 3 gazebo di pertinenza dei bar che si affacciano sulla strada, due dei quali sarebbero "in conflitto con la realizzazione di altrettanti salotti" del progetto. La consigliera, quindi, chiede lo stop all'appalto, "al fine di evitare di esporre il Comune di Bari ad una serie di contenziosi amministrativi esercitabili sia da parte dei gestori delle suddette attività ristorative (e con gazebo) sia dai proprietari degli immobili siti al piano terra di Via Sparano, oltre che dall'eventuale aggiudicatario provvisorio del bando contestato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento