menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forza Italia, Vitali fa marcia indietro: in lista anche i fittiani

La decisione dopo il vertice romano con Berlusconi: "Tutti i consiglieri regionali saranno ricandidati". Vittoria di Fitto, i 'dissidenti' non saranno esclusi

Dopo settimane di polemiche infuocate, e di divisioni che sembravano ormai insanabili, Luigi Vitali fa dietrofront e apre le porte ai fittiani. L'annuncio arriva con una nota diffusa in mattinata: "A seguito dell'incontro tenuto ieri con i consiglieri regionali di Forza Italia, in accordo con il presidente Silvio Berlusconi, per favorire l'unità del centrodestra in Puglia, Forza Italia tramite il segretario regionale onorevole Luigi Vitali conferma la disponibilità a ricandidare l'intero gruppo regionale, anche al fine di sgomberare il campo da tutte le polemiche divampate in queste settimane".

Tutti ricandidati, dunque, anche i 'frondisti' fittiani che il segretario regionale aveva minacciato di escludere dalle liste. Come i consiglieri Zullo e Mazzei, ancora fino a ieri accusati da Vitali di aver "vituperato" Forza Italia e Berlusconi, con tanto di replica e minaccia di querela da parte dei diretti interessati.

Nella nota si fa anche riferimento alla richiesta di unità venuta dal Nuova Centrodestra, che con il suo coordinatore regionale, Massimo Cassano, aveva cercato di ricompattare la coalizione convocato un vertice di tutti i partiti, poi annullato per il netto rifiuto di Schittulli, arrivato ad un passo dallo strappo definitivo con Forza Italia. Ma nella sua nota Vitali riconferma anche il sostegno del partito all'oncologo barese: "Forza Italia - scrive Vitali - ribadisce inoltre la convinzione che il centrodestra unito possa aspirare alla vittoria e la volontà, mai venuta meno, di sostenere la candidatura alla presidenza del professor Francesco Schittulli".

L'ATTACCO DI BELLOMO: "VITALI BLUFFA" - L'annuncio di Vitali, tuttavia, non è bastato a plcare le polemiche. Anzi, ne ha alimentate di nuove. A stretto giro è arrivata la replica di Davide Bellomo, esponente del Movimento Schittulli, che ha accusato Vitali di bluffare e di prendere in giro gli alleati. In sostanza, denuncia Bellomo in una nota, il vero accordo raggiunto in Forza Italia prevedrebbe non soltanto la ricandidatura dei consiglieri fittiani uscenti, ma anche l'inserimento nelle liste di amministratori e dirigenti del partito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento