menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Consiglio pugliese celebra la 'Giornata del diversamente abile': "Un mondo di bisogni da tutelare, tanto resta ancora da fare"

Nell'aula di via Capruzzi la manifestazione in occasione della ricorrenza istituita quindici anni fa. Tra interventi e spunti di riflessione, le esibizioni musicali di alcuni ragazzi 'speciali'

Una giornata dedicata alla riflessione, al dibattito, per fare il punto sul percorso di tutela e di sostegno alle persone diversamente abili. Si è tenuta oggi, nell'aula del Consiglio regionale in via Capruzzi, la cerimonia in occasione della 'Giornata del diversamente abile', istituita quindici anni fa, con la legge pugliese n. 24 del 2003.

“Il Consiglio regionale non ha fatto poco per affrontare la disabilità, ma non è mai abbastanza, nei confronti di chi ha bisogno di sostegno ogni giorno e ha diritto al rispetto della propria dignità di essere umano”, con queste parole del vice presidente Giuseppe Longo e all’insegna del “c’è ancora tanto da fare”, il Consiglio regionale della Puglia ha celebrato la ricorrenza. Con l’Ufficio consiliare di Presidenza, numerosi consiglieri regionali, i tre garanti (detenuti, minori, disabili) e l’assessore al welfare del Comune di Bari Francesca Bottalico, hanno partecipato al convegno in Aula rappresentanti delle Amministrazioni comunali e delle associazioni di settore.

“C’è una schiera di volontari che si battono con generosità, ci sono i diversamente abili e ci sono le famiglie, c’è un mondo intero di bisogni e di sensibilità da tutelare”, ha detto il vicepresidente Longo. “La disabilità non è una patologia”, ha ribadito, ma non per questo “dobbiamo ignorare gli sforzi delle singole famiglie, non possiamo lasciarle sole a misurarsi con problemi più grandi di loro, a riflettere tristemente sul fatidico ‘cosa sarà dopo di noi’”. Restano barriere materiali e immateriali da aiutare a scavalcare e da cancellare del tutto. “Non possiamo dire di avere fatto il possibile per le disabilità. La parità, l’agibilità totale, la serena normalità devono ancora diventare una realtà per tante e per tanti. Sono ancora in troppi a non essere pienamente garantiti, diciamolo chiaramente in questa Giornata regionale della disabilità 2018”. Di recente, la Puglia ha istituito il garante regionale dei disabili, Giuseppe Tulipani, che vuole rappresentare una figura di garanzia a tutela delle persone che vivono situazioni di disagio psichico e fisico, sociale, scolastico e lavorativo. 

Durante la cerimonia è stato eseguito l'Inno ai Diversamente Abili della Regione Puglia, diretto dal compositore e pianista M° Paolo Curatolo con alcuni allievi 'speciali'. Alla manifestazione hanno preso parte anche le Associazioni “Il Centro del Sorriso” di San Severo, "Il Manifesto Musicale" di Triggiano e "Autismiamo" di Taranto, con le esibizioni di giovani autistici, e il giovane Carlo De Liso, allievo del Conservatorio di Matera.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Salute

Una proteina prodotta dal nostro organismo è in grado di combattere i tumori al fegato: la scoperta dell’Irccs de Bellis di Castellana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento