Procura archivia indagine, Giannini torna in Giunta regionale: riassegnate deleghe ai Trasporti

L'esponente di Maggioranza si era dimesso a luglio 2017 per un'inchiesta riguardante presunta corruzione in appalti pubblici relativi a Comuni della provincia di Bari

Torna in Giunta regionale pugliese Giovanni Giannini dopo le dimissioni date il 12 luglio del 2017 a seguito dell'inchiesta su una presunta corruzione relativa ad appalti pubblici nei Comuni di Acquaviva, Altamura e Gioia del Colle. Giannini, allora assessore ai Trasporti e Mobilità, aveva rimesso le deleghe al governatore Emiliano. A seguito dell'archiviazione delle indagini richiesto dalla Procura di Bari, il presidente della Giunta regionale gli ha riconferito l'incarico che prevede anche competenze su Lavori Pubblici e Difesa del Suolo.

Nunziante assessore alle Attività Produttive

Il provvedimento riguardante Giannini non rappresenta l'unica novità in Giunta pugliese: con decreto del presidente sono Attività produttive, competitività, energia, ricerca industriale e innovazione al vicepresidente e assessore Antonio Nunziante, che mantiene le precedenti alla Protezione Civile e al Personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • La Puglia 'promossa' da zona arancione a zona gialla (nonostante l'Iss contrario): c'è l'ordinanza del ministro Speranza

  • Nuovo Dpcm: verso lo stop a spostamenti dai Comuni per Natale e Capodanno, dal 21 viaggi tra regioni solo per rientro nella propria residenza

  • Il Dpcm di Conte: la Puglia è arancione (gialla sotto Natale). Si torna a scuola il 7 gennaio. "No non conviventi in casa"

  • L'indice Rt scende sotto l'1 in Puglia e Lopalco risponde ai medici: "Non siamo regione da zona rossa"

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

Torna su
BariToday è in caricamento