Riconoscere, valorizzare, agire. I “talenti fuor d’acqua” vengono allo scoperto con un evento online che parla di alto potenziale

Venerdì 5 giugno 2020, dalle ore 10.00 alle 19.00sulla pagina Facebook cittatalenti.it e sul canale Youtube di Talentifuordacqua

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Dal lavoro della Rete “Alto Potenziale” nasce il progetto “Talenti fuor d’acqua”, con l’obiettivo di sensibilizzare le categorie interessate al tema del talento, al suo riconoscimento e alla sua valorizzazione in ambito scolastico, per una didattica inclusiva e innovativa che riconosca tutti i talenti e ne faccia fiorire le potenzialità. Alla base del progetto la convinzione che i talenti individuali possono essere un capitale enorme sul quale investire per un futuro diverso. Quando un alunno può essere ritenuto un talento e non fonte di potenziale disturbo? Cosa vuol dire essere una eccellenza in ambito scolastico? Sono alcune delle domande alle quali, da cinque anni, sta rispondendo la Rete “Alto Potenziale” coordinata dalle giornaliste Claudia Cicchetti e Elisa Forte. L’obiettivo è quello di sensibilizzare le categorie interessate sul tema del talento, docenti, formatori e genitori, affinché riconoscano e valorizzino le capacità eccezionali presenti in ogni bambino e facciano crescere il suo personale talento. Per approfondire il tema, venerdì 5 giugno, dalle 10 alle 19, nell’ambito di una diretta facebook sul profilo cittatalenti.it e sul canale youtube "Talenti Fuor d'Acqua", si confronteranno esperti e protagonisti della Rete “Alto Potenziale” in un evento che servirà a sciogliere i dubbi di chi seguirà la discussione. L’evento mira alla creazione di una nuova scuola dell’EducAzione, dove i verbi “agire” ed “educare” si trovano esattamente sullo stesso piano perché il talento dura per sempre solo se viene sostenuto in una scuola che sia davvero per tutti. Una scuola al passo con i tempi come succede al liceo scientifico “Fermi” di Bari che a fine mese sarà impegnato in un percorso di formazione a distanza sull’alto potenziale cognitivo degli adolescenti. Per parlare di talenti, scuola innovativa e inclusiva ci saranno la professoressa Maria Assunta Zanetti, direttrice del Lab Talento di Pavia, Gianluca Gualdi psicologo e formatore del Lab Talento, la docente Amelia Melaccio referente dell’alto potenziale cognitivo dell’Istituto Comprensivo “Mazzini-Modugno” di Bari e responsabile scuole della Rete “Alto Potenziale”, e Tina Cattedra docente di scuola primaria, Funzione Strumentale per la formazione e l’innovazione didattica, Formatrice Erickson e rete “Alto Potenziale”. Il 5 giugno dalle 10 fino alle 19 agli eventi online potete partecipare anche voi, docenti e genitori. Apriranno la diretta Sebastiano Leo, assessore alla Formazione, al Diritto allo studio, alla Scuola e Università che con la Regione Puglia ha sostenuto il progetto, Francesco Cupertino rettore del Politecnico di Bari, Cesare De Palma presidente della sezione meccanica di Confindustria Bari Bat e referente istituzionale di StartNet. Interverranno tra gli altri il pedagogista Camillo Bortolato, autore del Metodo Analogico, Annie Pontrandolfo, presidente di Asnor (Associazione nazionale orientatori), Antonio Affinita direttore generale del Moige (Movimento Italiano Genitori), Daniela Bilanzuoli psicologa e psicoterapeuta, coordinatrice del gruppo psicologi della rete “Alto Potenziale”, Irene Zagrebelsky, formatrice e facilitatrice della comunicazione e delle relazioni, Michael Cascianelli, principal dell’Istituto Marymount di Roma. Nel corso della giornata sarà presentato il video sui gifted children (si può vedere al link https://youtu.be/P0nvrFKvuGw ) e il libro “Adolescenti ad alto potenziale- Percorsi di supporto ed esperienze tra pari” di Maria Assunta Zanetti e Gianluca Gualdi (Carocci Faber). La brochure con gli ospiti del 5 giugno https://bit.ly/2MkmL05 Della Rete “Alto Potenziale” fanno parte: Confindustria Bari-Bat, il Comune di Bari, l’Asl di Bari, il Politecnico di Bari, Universus - Consorzio Universitario per la Formazione e l’Innovazione, il Lab Talento dell’Università di Pavia, Giscel Puglia (Gruppo di Intervento e studio nel campo dell’educazione linguistica), la Cooperativa Sociale “Arca di Noè, Anci, associazioni, singoli cittadini, genitori di bambini ad alto potenziale cognitivo e diversi Istituti Comprensivi pugliesi. Informazioni su: sito https://www.talentifuordacqua.it/ facebook https://www.facebook.com/cittatalenti.it/ youtube https://www.youtube.com/user/cittadeibimbi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento