rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Salute Bitritto

Nel locale confiscato alla criminalità nasce un centro vaccinale pediatrico: inaugurato l'ambulatorio a Bitritto

La nuova struttura sarà destinata ad accogliere bambini e famiglie: la riqualificazione è stata effettuata dalla Asl Bari, in collaborazione con l'amministrazione comunale

Il locale confiscato alla criminalità organizzata diventa un centro vaccinale pediatrico, a disposizione di bambini e famiglie. E' stato inaugurato questa mattina a Bitritto il nuovo ambulatorio donato dalla amministrazione comunale alla Asl di Bari. Alla cerimonia, il direttore generale Antonio Sanguedolce, il prefetto Antonella Bellomo, il sindaco Giuseppe Giulitto e la dottoressa Maria Stefania Carnicella, responsabile del centro.

“Ringrazio il sindaco di Bitritto – ha detto Sanguedolce - è la sinergia fra istituzioni che porta i risultati più grandi. La riqualificazione di questi spazi in un centro vaccini ha una doppia importanza di natura sociale per un bene confiscato che viene restituito alla comunità e una valenza sanitaria perché assicura un servizio fondamentale per la salute dei bambini e delle loro famiglie in una sede più adeguata e accogliente”.

L’ambulatorio vaccinale di Bitritto  - in via Yitzhak Rabin – è stato oggetto di un intervento di riqualificazione a cura dell’Area tecnica della ASL. All’interno sono stati realizzati una zona di accoglienza e attesa, stanze per le vaccinazioni e ambienti per gli operatori con servizi dedicati, un ufficio amministrativo, oltre a servizi igienici e spogliatoi per il personale. L’intervento strutturale è avvenuto nel rispetto delle linee guida del progetto regionale Hospitality per garantire a utenti e operatori sanitari comfort ed efficienza. Sono stati predisposti due accessi: uno pedonale, e l’altro per utenti disabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel locale confiscato alla criminalità nasce un centro vaccinale pediatrico: inaugurato l'ambulatorio a Bitritto

BariToday è in caricamento