Salute

Giovanni Stellacci (Fp Cisl Bari): "Ancora allarme contagi covid-19 in corsia all’ospedale San Paolo"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Dopo l’invito di martedì scorso della FP Cisl Bari, al Prefetto del capoluogo pugliese, all’Ispettorato del lavoro e agli uffici competenti della ASL Bari, ad intervenire in seguito alla grave situazione della U.O. di Ginecologia e Ostetricia e Neonatologia dell’Ospedale San Paolo, causa dell’elevato numero di personale che ha contratto il virus SARS-CoV-2. Certamente a causa dell’inefficacia del protocollo, la ASL aveva finalmente chiuso il reparto per effettuare una profonda sanificazione e sottoporre a tampone il personale. La FP Cisl Bari è costretta a tornare sulla questione visto che i tamponi di domenica scorsa hanno confermato la negatività di alcuni e rilevato la positività di altri. Purtroppo, il personale risultato positivo domenica 22 novembre, è lo stesso risultato negativo al tampone effettuato in data 14 novembre. “Considerato che- spiega Giovanni Stellacci della segreteria FP Cisl Bari - dal 14 al 18 novembre c’è stata promiscuità tra i positivi e i negativi rilevati in data 22, tra il personale sorge il timore per nulla infondato che qualcuno dei negativi possa ancora essere in fase di incubazione del virus. Non va quindi sottovalutato che dal 17 ad oggi, i contagiati sono diventati ben 23. Al contempo, sebbene il reparto segua solo le urgenze, mentre la quarantena è stata comunicata al personale tramite e-mail, la ripresa delle attività è stata comunicata verbalmente.” Per riaprire in sicurezza il reparto, sarebbe stato più prudente ripetere il tampone mercoledì 25 (7 giorni dall’ultima promiscuità), poiché se si dovesse verificare un’altra catena di contagi, oltre ai problemi di tipo sanitario, si metterebbe a rischio la stabilità familiare del personale, ma soprattutto, ci sarebbero ulteriori interruzioni del servizio che getterebbero nello sconforto quei pazienti oncologici che da tempo sono in attesa di intervento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanni Stellacci (Fp Cisl Bari): "Ancora allarme contagi covid-19 in corsia all’ospedale San Paolo"

BariToday è in caricamento