Salute

Al Policlinico arriva il termoscanner: controlli più veloci per l'accesso di pazienti, visitatori e dipendenti

L'apparecchiatura è stata installata all'ingresso di piazza Giulio Cesare. La rilevazione della temperatura rientra tra le misure di prevenzione anti-Covid adottate dall'ospedale

Controlli più veloci per pazienti, visitatori e dipendenti che devono accedere al Policlinico di Bari. Dopo l'avvio, venerdì scorso, delle nuove misure di prevenzione per contrastare i contagi da Covid19, l'ospedale, come preannunciato, si è dotato di un termoscanner, installato in corrispondenza dell'ingresso di piazza Giulio Cesare, per velocizzare le operazioni di rilevazione della temperatura corporea.

Il termoscanner sostituisce i termometri digitali al varco principale di accesso, in corrispondenza del quale si registra quotidianamente il maggior numero di ingressi. Ogni persona che entra deve fermarsi davanti alla telecamera per la lettura della temperatura e solo quando gli infermieri danno il via libera può accedere al Policlinico. In caso di febbre il computer lancia un allarme sonoro e nei reparti non si entra.

I controlli sono comunque attivi anche presso gli altri due varchi aperti per l'accesso di visitatori, pazienti e dipendenti (Polipark e Fal), dove la misurazione della temperature viene eseguita attraverso termometri digitali.

Il monitoraggio dei reparti e della situazione sanitaria, invece, avviene dalla control room allestita nella direzione generale del Policlinico di Bari. La stanza è presidiata h24 dalla direzione sanitaria e attrezzata per i video collegamenti con i medici in corsia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Policlinico arriva il termoscanner: controlli più veloci per l'accesso di pazienti, visitatori e dipendenti

BariToday è in caricamento