menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A 15 anni riceve la terapia con gli anticorpi monoclonali contro il Covid: primo paziente minore sottoposto alla cura

Il ragazzo, esposto a maggior rischio a causa dell'obesità, era stato segnalato dal suo medico di famiglia e ha ricevuto il trattamento: ora è tornato a casa e sta bene, è sotto continuo monitoraggio

Negli ambulatori di Malattie infettive dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari per la prima volta è stata somministrata a un minore la terapia a base di anticorpi monoclonali. Il ragazzo, 15 anni, aveva contratto il Covid pochi giorni prima e aveva un po’ di febbre e mal di testa. Tutta la famiglia era stata contagiata e la madre era stata ricoverata. Così il medico di famiglia, preoccupato che anche il ragazzo potesse peggiorare a causa del rischio maggiore dovuto alla condizione di obesità, ha segnalato al Policlinico di Bari il paziente per la somministrazione degli anticorpi monoclonali. 15enne è stato preso da casa in ambulanza e riaccompagnato dal personale del Policlinico di Bari.

“La terapia sembra essere andata molto bene: il ragazzo è tornato a casa e sta benissimo, ma siamo comunque in costante aggiornamento – spiega la direttrice dell’unità operativa di Malattie infettive dell’ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari, Desireè Caselli – si tratta di uno dei primi casi in Italia di somministrazione di anticorpi monoclonali su minore. La terapia può essere fatta per ragazzi oltre i 12 anni e in questo caso è stato valutato anche il maggior rischio corso dal ragazzo che ha tutta la famiglia contagiata ed è in condizioni di obesità, un fattore di rischio specifico di aggravamento dell’infezione da Covid19. L’idea alla base della terapia con i monoclonali è quella di prevenire le complicanze e le ospedalizzazioni e credo sia molto efficace”.

Dall’inizio della sperimentazione con gli anticorpi monoclonali avviata dal Policlinico di Bari il 30 marzo sono stati 29 i pazienti che hanno avuto accesso alla terapia a seguito della segnalazione da parte del medico di medicina generale sulla base dei criteri di eleggibilità al trattamento (diagnosi di Covid entro 10 giorni e sintomi lievi).

(foto di repertorio)

In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento